Cristiano Ronaldo, l’avventura in Arabia inizia malissimo: la notizia gela i tifosi

Ronaldo
Cristiano Ronaldo e Georgina - Newsby
newsby Giancarlo Di Stadio5 Gennaio 2023


Il trasferimento di Cristiano Ronaldo in Arabia Saudita è stata la notizia della settimana. CR7 però rischia di iniziare la sua avventura col piede sbagliato.

E’ servita una cifra record all’Al-Nassr per convincere Cristiano Ronaldo a concludere la carriera nella massima serie saudita. L’ex pallone d’oro portoghese, dopo la fine della sua seconda turbolenta avventura al Manchester United, ha ceduto alle lusinghe e ai petrodollari. Con un contratto faraonico, il club del regno saudita è risuscito quindi a portare CR7 in Medio Oriente.

In molti hanno criticato la scelta di Ronaldo, un calciatore che secondo diversi addetti ai lavori, stando anche ai numeri collezionati fino alla scorsa stagione, poteva ancora dare molto al calcio europeo. Ronaldo però ha scelto la pensione dorata. Un’uscita di scena che, sempre secondo gli stessi, rappresenta un tramonto per certi versi inglorioso da parte di un calciatore che, assieme a Lionel Messi, ha segnato indelebilmente l’ultimo quindicennio calcistico.

D’altronde anche il Mondiale non proprio esaltante, con il Portogallo eliminato a sorpresa dal Marocco e con il rivale di sempre Lionel Messi trionfatore, può aver contribuito e non poco alla decisione di CR7. Fatto sta che il numero 7 portoghese ha scatenato una vera e propria mania in Arabia Saudita per il suo trasferimento. Un entusiasmo che però, come riporta un’indiscrezione del Daily Mail, rischia di non trovare concretezza nell’immediato. Ronaldo infatti potrebbe saltare le prossime due gare dell’Al-Nassr, dovendo quindi posticipare il suo esordio.

Cristiano Ronaldo
La conferenza stampa di presentazione di CR7 (LaPresse) Newsby.it

Ronaldo, spunta una vecchia squalifica: esordio arabo rimandato?

Tutto comincia il 4 aprile scorso. Cristiano Ronaldo è ancora un tesserato del Manchester United. Al termine del match contro l’Everton CR7 si rende però protagonista di un brutto gesto nei confronti di un tifosi dei Toffees. Colpisce alla mano un tifoso avversario provocando la caduta dello smartphone di quest’ultimo con conseguente rottura del dispositivo. La FA si è pronunciata per la squalifica per due turni, solo che tale pronunciamento è arrivato il 17 novembre, con la Premier League già ferma per il Mondiale e con Cristiano Ronaldo in rotta con lo United.

Nel frattempo quindi il campionato inglese non si è giocato e Cristiano Ronaldo ha rotto ogni rapporto con il Manchester tanto da rescindere il suo contratto. Firmando pochi giorni fa per l’Al-Nassr. La squalifica resta però pendente e, secondo il Daily Mail, spulciando il regolamento FIFA, essa si trasferirebbe di federazione in federazione. Ecco quindi che Cristiano Ronaldo dovrà scontare le due giornate nel campionato arabo. Il cerchietto rosso messo per il match di giovedì contro l’Al Tai rischia quindi di dover essere cancellato, con buona pace dei tantissimi tifosi sauditi che pregustavano l’esordio di CR7 a strettissimo giro.