Disponibili oltre 50.000 euro per la tua impresa: ecco come richiederli e come puoi spenderli

50.000 subito per la tua impresa, non è un sogno ma realtà. Scopri subito come richiederli, ecco i dettagli.

L’attenzione verso i bonus messi a disposizione dallo Stato non scende mai e sono in molti a controllare a cadenza regolare tutte le eventuali novità a riguardo. Al momento è disponibile un bonus che permette di migliorare l’efficienza delle azienda. Si tratta di un bonus di oltre 50.000 euro di cui gli imprenditori possono usufruire se fanno parte di una categoria specifica: ecco cosa si deve fare e quali sono i requisiti da rispettare.

50000 euro per la tua impresa nuovo bonus
50000 euro subito per la tua azienda: ma solo se rientri in questa categoria. Foto: Freepik – (newsby.it)

Se hai un’impresa, devi assolutamente conoscere alcuni bonus che il Governo ha messo a disposizione per te. Oggi vi parliamo di un bonus riservato a un settore in particolare che lo Stato ha voluto aiutare considerevolmente.

Bonus 50.000 euro per queste aziende: ecco come ottenerli e quali sono i requisiti

Il bonus riguarda il settore agricolo che con il decreto dell’8 agosto 2023 il MASAF – Ministero delle politiche agricole e forestali – ha reso disponibile bandi regionali e provinciali per l’ammodernamento macchine agricole. Grazie a questo aiuto, si possono ottenere fino a 56.000 euro per rinnovare il parco mezzi (pari all’80% della spesa sostenuta).

50000 euro per le aziende come richiederli
Come richiedere i 50000 euro? Foto: Freepik – (newsby.it)

Per essere precisi, le imprese possono presentare istanza per accedere alle risorse del bando “Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare” previsto dal PNRR, Missione2, componente 1, investimento 2.3.

Occorre però rispettare questi requisiti che non sono scontati. Possono presentare la domanda:

  • imprese agro-meccaniche;
  • micro, piccole medie imprese agricole e le loro cooperative e associazioni
  • imprese regolarmente iscritte alla CCIAA ed essere titolare di Partita IVA;
  • tenuta regolare del fascicolo aziendale (si tratta di un fascicolo contenente le informazioni e documenti inerenti l’azienda);
  • imprese non in stato di difficoltà o ristrutturazione;
  • imprese che non hanno commesso reati gravi a danno dello Stato e dell’Unione Europea.

Si ricorda inoltre che potranno richiedere il sostegno solo le imprese attive attualmente sul mercato. I fondi, va detto, dovranno essere utilizzati solo esclusivamente per l’acquisto del materiale, dunque sono escluse le procedure di leasing.

Il sistema per usufruire di questo sgravio fiscale è un po’ complesso e fa fede a delle percentuali precise. In base all’articolo 6, è possibile ottenere:

  • il 65 % dell’importo dei costi di investimento ammissibili;
  • l’80 % dell’importo dei costi di investimento ammissibili nel caso di giovani agricoltori.

Le spese ammissibili riguardano invece i macchinari utilizzati per i lavori agricoli, i veicoli fuoristrada per agricoltura e zootecnia e i sistemi di irrigazione.

Impostazioni privacy