Autore: Luca Perillo

Classe 1984, Fonico, videomaker e videogiornalista. Formato e cresciuto a Radio Radicale, attualmente coordinatore di una redazione di video giornalisti su Milano e Torino. Si occupa soprattutto di politica e cronaca

A margine della presentazione della stagione azzurra a Milano, Ferdinando de Giorgi, il commissario tecnico della nazionale di volley maschile, ha dichiarato che “l’oro europeo ci deve servire per aggiungere convinzione al nostro percorso che è solo all’inizio. Abbiamo una squadra competitiva con dei giovani di livello, è evidente però che per poter rimanere ad alto livello devi fare sempre dei passi in avanti. Quello che faremo da qui al mondiale sarà determinante per il risultato finale”. Volley, Manfredi: “Siamo l’Italia, saremo sempre protagonisti” Anche Giuseppe Manfredi, il presidente della Federvolley ha rilasciato alcune dichiarazioni. “Dalle nostre nazionali mi aspetto il…

Read More

“La situazione non era penalmente rilevante. Non potevano e non dovevano fare tutta questa fatica fisica e mentale per arrivare a questo”. Commenta così l’avvocato Jacopo Pensa, uno dei legali del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, la decisione del gup milanese Chiara Valori. La reazione di Fontana e del suo avvocato Il giudice oggi pomeriggio, al termine dell’udienza preliminare, ha disposto il non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste” per il governatore lombardo e altri quattro imputati dell’inchiesta sul cosiddetto “caso camici”. “Siamo abbastanza commossi – aggiunge il difensore di Fontana -. Un’udienza preliminare che finisce così…

Read More

“Quando dovevo venire in Italia a giocare tutti mi dicevano di non farlo perché l’Italia era un Paese razzista. Oggi posso dire che un problema di sicuro c’è, perché il campo è lo specchio della società, ma tra tutti i Paesi d’Europa proprio l’Italia è quello meno razzista”. Così Samuel Eto’o, presidente della Federcalcio del Camerun ed ex giocatore dell’Inter durante la presentazione della ‘Integration Heroes Match’, l’amichevole contro le discriminazioni che si terrà a San Siro il 23 maggio. Eto’o: “Il Camerun, con un po’ di follia, può vincere i Mondiali” “Con la Federazione vogliamo provare a creare la squadra…

Read More

“Vogliamo dare orgoglio a questa Nazione. Questo significa dare piena rappresentanza a quei milioni di italiani costretti per troppo tempo ad essere maggioranza silenziosa. Non aspettano altro che far sentire la propria voce. Quegli italiani chiedono a noi un sussulto di orgoglio. Perché vogliono e credono che noi siamo, con loro, quelli che possono salvare la nazione dal suo declino”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, concludendo a Milano la Conferenza programmatica del partito, lanciando una sorta di ultimatum agli alleati. L’ impegno di Giorgia Meloni e il messaggio al centrodestra “L’impegno solenne che si prende…

Read More

“Mi pare che la manifestazione per il 25 aprile di ieri sia andata bene perché le polemiche sono state contenute. In queste occasioni poi è impossibile che non ci siano delle contestazioni. Ovviamente sono molto solidale soprattutto con Enrico Letta perché è stato un attacco ingiustificato, ma non gli darei peso più di tanto”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a proposito del corteo di ieri in città parlando a margine del Forum del Welfare ‘Milano città giusta’. “È quasi fisiologico, purtroppo, che ci siano delle contestazioni”, ha ribadito il primo cittadino. Sala: “Su bilancio fiducioso per un decreto del…

Read More

Flash mob di ‘Milano contro la guerra’ in piazza Duomo a Milano per dire ‘no’ al conflitto in Ucraina. I manifestanti hanno srotolato un’enorme bandiera della pace dal balcone del Museo del Novecento. “Siamo qui per sottolineare la nostra partecipazione alla manifestazione del 25 Aprile al fianco dell’Anpi – commenta Walter Boscarello di Memoria Antifascista -. Le polemiche sull’Anpi? Strumentali. I combattenti ucraini non sono partigiani perché i contesti storici sono completamente diversi e la Nato non c’entra con la Liberazione. Credo che per affrontare i problemi in Europa la Nato non serva”.

Read More

Un regalo di Pasqua di 1500 euro lordi per tutti i suoi quarantacinque dipendenti come ‘bonus energetico’. È questa l’iniziativa dell’imprenditore Siro Della Flora, titolare della Metallurgica Legnanese, azienda di compravendita di acciaio con sede a Rescaldina. “Si parla tanto degli aumenti, per questo abbiamo voluto mandare un segnale ai nostri collaboratori. Sono stato dipendente anche io”, racconta Siro, “e non voglio trattare i miei dipendenti come trattavano me tanti anni fa. Un lavoratore non contava nulla e lo stipendio sembrava un regalo. Ecco, io non voglio essere quel tipo di datore di lavoro. Un benefattore?”, conclude l’imprenditore, “quello no. …

Read More

Far prenotare il pane ai clienti per risparmiare ed evitare gli sprechi. È la strategia messa in atto dai panettieri iscritti all’Unione artigiani, che in questi giorni si sono ritrovati ad affrontare dei costi in più legati all’aumento dei costi dei prezzi delle farine e dell’energia. Producendo solo il pane prenotato è possibile evitare di farlo pagare di più. “Non vogliamo aumentare il prezzo del pane nonostante i prezzi delle farine e dell’energia siano praticamente raddoppiati. Per questo, Unione Artigiani ha pensato al ‘pane su prenotazione’, iniziativa nata per permettere ai consumatori di avere sempre un prodotto di qualità e…

Read More

“Non posso avere fiducia in un governo che non ascolta la città. Negli ultimi anni Milano è sempre stata definita il traino del Paese per Expo, per le Olimpiadi, per la nostra forza propulsiva, per l’attrattività delle nostre università. Ora sembra invece un governo così lontano dalla città”. Lo ha detto il sindaco del capoluogo lombardo, Giuseppe Sala, parlando in Consiglio comunale dei problemi a chiudere il bilancio. “Milano ha ricevuto 478 milioni nel 2020 e 467 nel 2022, e per il 2022? Per ora zero o giù di lì. Come se nel 2022 i problemi fossero risolti, è evidente…

Read More

“È bello uscire dall’ospedale. Sto bene, grazie a tutti”. Queste le parole di Fedez mentre lascia l’ospedale San Raffaele di Milano a seguito del suo ricovero per una delicata operazione per una rara forma di tumore al pancreas. Al suo fianco la moglie Chiara Ferragni che, una volta entrata in macchina e seduta nel sedile posteriore, lo ha rincuorato con una carezza sulla spalla dopo che lui aveva lasciato cadere il capo sul poggiatesta con un sospiro.

Read More