Autore: Fabrizio Rostelli

Romano, classe 1985. Giornalista e videomaker. Coordinatore della redazione di Roma di Alanews. Collaboro stabilmente con Il Manifesto realizzando approfondimenti che spaziano dalla cultura alla politica internazionale. Ho lavorato come corrispondente negli Stati Uniti per diverse testate ed emittenti televisive tra cui Fanpage, Adnkronos e La7. Ho seguito le elezioni presidenziali americane del 2016 e del 2020 tra New York e Washington.

“Non c’è nessun allarme. Comprendiamo che c’è un innalzamento della nostra soglia di sensibilità dopo il Covid, ma non c’è nessuna preoccupazione eccessiva e nessuna sottovalutazione”. Lo ha dichiarato Francesco Vaia direttore generale dello Spallanzani a margine della conferenza stampa sui casi registrati in Italia di “monkey pox”, il cosiddetto vaiolo delle scimmie. Vaiolo delle scimmie: “Isoleremo il virus settimana prossima” “In settimana isoleremo il virus – ha garantito Vaia -. La sintomatologia è abbastanza lieve, le persone sono in condizioni discrete”. Quindi è passato ai sintomi di chi ha contratto il vaiolo delle scimmie: “Hanno le classiche pustole. Attenzione…

Read More

Prima di entrare al teatro Sala Umberto di Roma per assistere a una lezione del professor Alessandro Orsini intitolata “Ucraina, tutto quello che non ci dicono”, Alessandro Di Battista ha risposto ad alcune domande. “L’Europa è un continente bello ma mancante e inutile oggi come oggi. Come si permette Von Der Leyen di dire che la guerra la vincerà l’Ucraina, questa frase può dirla giustamente Zelensky. L’Europa nacque anche per affrancarsi dallo strapotere americano e per la pace ma il dramma è che l’Europa non c’è. Il continente che dovrebbe lavorare maggiormente per la pace, sia per interesse personale che…

Read More

In occasione del presidio organizzato a Roma per la giornata internazionale per la libertà di informazione, vari esperti hanno parlato di come sono cambiate le cose nell’ultimo anno. Tra di loro c’era anche Valeria Fedeli, senatrice del Pd e membro della commissione Vigilanza Rai. “La libertà di stampa e il diritto di cronaca è parte essenziale della democrazia e bisogna ricordare i luoghi dove il lavoro dei giornalisti viene censurato come in Russia e in Bielorussia”, ha spiegato ai nostri microfoni. “Intervista a Lavrov? Scegliere di intervistarlo significa anche scegliere di non lasciarlo da solo a fare subdola contro-informazione e…

Read More

Tra i cantanti e le band che si sono esibite a Roma, sul palco del concerto del Primo maggio a piazza San Giovanni, ci sono anche i GO_A. Quartetto di musica electro-folk composto da Kateryna Pavlenko, Taras Shevchenko, Ihor Didenchuk e Ivan Hryhoriak, hanno rappresentato l’Ucraina all’Eurovision Song Contest del 2021. E ora, in Italia, hanno raccontato la drammatica esperienza del loro Paese in questi tempi di guerra. La guerra in Ucraina raccontata al 1° maggio italiano “Grazie a tutte queste persone per il loro supporto, l’Ucraina ne ha bisogno. Grazie davvero, perché noi vogliamo parlare della guerra e del…

Read More

In migliaia di cittadini si sono riversati in piazza San Giovanni, a Roma, in attesa del concerto organizzato da Cgil, Cisl e Uil per il Primo maggio. Si torna in piazza, nel 2022, con un grande evento all’aperto senza Green pass e mascherine dopo due anni di restrizioni causa Covid. Primo maggio: a Roma da tutta Italia Tantissimi i giovani che hanno deciso di recarsi a Roma per l’occasione. Molto variegate anche le loro provenienze: c’è chi arriva da Brescia, chi da Teramo, chi da Avellino, qualcuno addirittura dalla Sicilia. “Per noi il Primo maggio è un giorno di festa.…

Read More

Presentato dall’associazione Antigone il XVIII rapporto sulle condizioni di detenzione. I reati sono in diminuzione ma si registra un aumento della durata delle pene. Secondo Patrizio Gonnella, il presidente di Antigone, “i dati principali che emergono dal rapporto sono tre: sovraffollamento delle carceri in crescita, troppi suicidi (21 da inizio anno), recidiva molto alta. Quest’ultimo aspetto dimostra che bisogna ridare un senso e un’utilità alla pena e riempire il carcere di vita culturale, educativa e professionale che possa allontanare da percorsi di devianza”. “La mia ambizione è di costruire delle reti stabili tra soggetti diversi anche coinvolgendo il mondo dell’associazionismo”…

Read More

“Le sanzioni rappresentano una scelta politica e noi siamo con il Governo, perché quello che sta accadendo in Ucraina è qualcosa che colpisce tutti noi. Le sanzioni, per quello che riguarda le aziende italiane, sono limitate, ma il problema è che sono concentrate in alcuni settori che stanno particolarmente soffrendo. Non dimentichiamo le nostre 447 imprese in Russia, con oltre 11 miliardi di investimenti, di cui nessuno si sta occupando. In questo momento dobbiamo pensare anche a loro”. Lo ha dichiarato Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, a margine della convention di Forza Italia a Roma. Bonomi: “Patto per l’Italia lanciato…

Read More

Antonio Tajani, a margine della convention di Forza Italia a Roma, è tornato a parlare della guerra in Ucraina e delle sanzioni che l’Europa sta adottando nei confronti della Russia di Putin. “L’embargo nei confronti della Russia, come tutte le sanzioni, deve essere accompagnato da una forte azione europea a sostegno di cittadini, famiglie e imprese”, le sue parole. E ancora: “Noi abbiamo fatto delle proposte concrete: rinvio del patto di stabilità, un altro ricovery plan attraverso bond europei per accoglienza dei rifugiati, ricostruzione dell’Ucraina, questione energetica, questione agroalimentare e della difesa. Serve un tetto al prezzo del gas a…

Read More

“Si chiude una pagina di vita e si scrive un pezzo di storia. È stata fatta giustizia e verità, per la quale abbiamo lottato per anni e dedicato la nostra vita. Devo ringraziare tante persone: il mio pensiero in questo momento va ai miei genitori che di tutto questo si sono ammalati e non possono essere con noi; va ai miei avvocati Fabio Anselmo e Stefano Maccioni. E un grande grazie va a Giovanni Musarò che ci ha portato fin qui”. Con queste parole Ilaria Cucchi ha commentato la sentenza della Corte di Cassazione sulla vicenda del fratello Stefano, il…

Read More

Jaroslav è nato all’ospedale Pertini mercoledì 16 marzo, è il primo neonato ucraino venuto alla luce a Roma dopo l’invasione russa dell’Ucraina. La sua mamma, Olena, con l’altra figlia Sofia, 7 anni, e sua madre, sono scappate dalle bombe su Kiev e ora sono ospiti di Vira, cugina del papà dei bambini. Lei è infermiera, specializzata nell’assistenza ai piccoli malati di Sla e suo marito, italiano, è un pediatra. Olena ha raccontato la sua storia ai nostri microfoni. La fuga dall’Ucraina “Siamo fuggiti da una città vicino Kiev lasciando lì mio marito, mio padre e molti amici. Ho affrontato il…

Read More