Elezioni, +Europa inaugura campagna: “Italia resti libera”. Bonino: “Non sono Giorgia”

Della Vedova: "Il voto a +Europa è l'unico voto liberale che non aiuta la destra". Bonino: "Ho fatto un appello a chi pensa di astenersi, il partito degli astenuti è il più grande e determinante, oltre il 30%"

newsby Fabrizio Rostelli5 Settembre 2022



+Europa ha inaugurato la campagna elettorale a Roma. Secondo il segretario Benedetto della Vedova: “L’unico voto liberale che non aiuta la destra di Meloni e Salvini è quello al nostro partito“. “Io non sono Giorgia, noi non siamo Giorgia, voi non siete Giorgia. Queste saranno elezioni importanti perché si deciderà se stare da una parte o dall’altra: la futura Italia di Orban e Putin o l’Italia dei diritti nell’ambito dell’Unione Europea. Il destino dipende da voi“, così Emma Bonino dal palco. All’incontro è intervenuto da remoto anche Enrico Letta: “Vostra identità messa in discussione in questa campagna elettorale. Scegliere la destra italiana vuol dire scendere nella Serie B europea“.

Della Vedova: “Destra sovranista, nazionalista e reazionaria va battuta”


Questa è una destra sovranista, nazionalista e reazionaria che va battuta. Meloni fa l’opposto di quello che ha detto finora. Abbiamo unito le nostre forze liberali con quelle socialdemocratiche del PD. Il voto a +Europa è l’unico voto liberale che non aiuta la destra. Salvini punta il dito contro l’Europa quando vede crescere il prezzo del gas invece che condannare Putin. Mi fa paura Meloni quando parla contro le questioni di genere, non dobbiamo fare passi indietro. Il voto al Terzo polo è un aiuto alle destre. Se vinciamo noi, l’Italia resta nel solco di Draghi. Letta potrebbe essere un buon presidente del Consiglio e possiamo pensare ad un ritorno di Draghi se ci sarà una maggioranza diversa dalla destra“. Lo ha dichiarato Benedetto Della Vedova a margine dell’avvio della campagna elettorale di +Europa.

Bonino: “Chi pensa di astenersi vada a votare e si assume responsabilità”


Ho fatto un appello a chi pensa di astenersi, il partito degli astenuti è il più grande e determinante, oltre il 30%. Ho fatto un appello affinché vadano a votare, se votano +Europa mi fa più piacere naturalmente ma ognuno dovrebbe assumersi le proprie responsabilità. Non è il destino a decidere chi andrà in parlamento. Voto utile? Non so cosa siano i voti disutili“. Lo ha dichiarato Emma Bonino a margine dell’evento di avvio della campagna elettorale di +Europa.


Tag: Benedetto DellaelezioniEmma BoninoEuropa