Charles Leclerc, confessione pesantissima: “Binotto non apprezzava”

Charles Leclerc Ferrari
Charles Leclerc, confessione pesantissima (Newsby.it)
newsby Federico Danesi27 Novembre 2022


Charles Leclerc, confessione pesantissima: “Binotto non apprezzava”. Il ferrarista a fine stagione ammette la sua colpa, tifosi divisi

Ormai lo abbiamo capito da tempo, in Formula 1 ci sono due versioni di Charles Leclerc. Una è quella del ragazzo all’apparenza mite, che suona il pianoforte e gioca a scacchi (anche contro Sainz). L’altra è quella del pilota, che come pochi altri ama prendersi rischi e quindi adora i circuiti cittadini.

Charles Leclerc Ferrari
Charles Leclerc, confessione pesantissima (Newsby.it)

Due anime tutte in un corpo, quello di un pilota dal talento enorme che però fino ad oggi non è ancora riuscito a coronare il suo sogno di vincere un Mondiale. Cinque Gran Premi vinti, altri sfiorati, il secondo posto nel Mondiale appena finito. Eppure ci sono molte cose che gli mancano anche se finora ha cercato di togliersi tutti gli sfizi.

Uno un particolare, come ha ricordato ancora di recente in un’intervista al quotidiano ‘La Stampa’. Era la fine della stagione 2019, la sua prima a Maranello, e si trovava a Dubai. Invece di godersi il sole in spiaggia però, decise di coronare il suo sogno.

Charles Leclerc, confessione pesantissima: quella passione che in Ferrari nessuno gradisce

Tutti i piloti di Formula 1 hanno contratto blindatissimi anche per quello che possono o non possono fare fuori dalla pista, perché in caso di infortunio sarebbero dolori doppi. Ma a Charles piacciono l’adrenalina e gli sport estremi che non si conciliano bene con la vita di un professionista dello sport.

Ma quella volta ha deciso che fosse il momento giusto per osare: “Mi sono lanciato con il paracadute, ma Binotto non ha apprezzato”. E glie lo ha anche fatto capire, tanto che “adesso guardo gli sport estremi solo dal divano di casa”.

Tutto questo non limita al sua fantasia e la voglia di spingersi oltre i limiti. Un anno fa, prima del Gran Premio d’Italia a Monza, al Corriere della Sera aveva ammesso la sua passione per le arrampicate e le scalate in montagna. Così il suo sogno resta quello di arrivare in cima all’Everest, insieme al fratello più piccolo. Ma per ora si può accontentare del Monte Bianco.

Leclerc-Mercedes, contatto
Leclerc, una passione proibita (Newsby.it)

A La Stampa però ha anche spiegato la sua passione per i circuiti cittadini, che non è difficile da capire: “L’adrenalina che mi danno. È una roba unica, speciale, soprattutto in qualifica quando bisogna spingere la macchina al massimo senza mai andare oltre perché altrimenti c’è il muro a castigarti. Un’emozione del genere non te la dà nessun’altra pista”.

Charles Leclerc, confessione pesantissima: la passione per i circuiti cittadini e lo zero a Montecarlo, da lì è partito tutto

Eppure lui che a Montecarlo è nato e conosce ogni centimetro della pista cittadina nel Principato, lì non ha mai vinto. Un anno fa in pole, ma danneggiò la sua monoposto. Quest’anno quarto invece per le chiamate sbagliate da parte del suo muretto

Quel giorno fa la prima vera frattura con Mattia Binotto, un rapporto che come stiamo scoprendo in queste ore non è tornato quello di prima. Dopo le voci delle dimissioni presentate da parte del team principal Ferrari da Maranello non è arrivata nessuna smentita ufficiale, come invece era successo una settimana prima.

Mattia Binotto lascia la Ferrari (Newsby.it)

Aspettiamo solo la conferma di quello che ormai tutti i tifosi immaginano ma anche lo step ulteriore. Perché Ferrari deve annunciare chi prenderà in modo stabile e non solo temporaneo il posto di Mattia Binotto. E se veramente dovesse trattarsi di Fréderic Vasseur sarebbe la prima vera vittoria di Charles.