Firenze, oscurato presepe con Ponte Morandi: “Basta polemiche”

newsby Emanuele De Lucia8 Dicembre 2021



A Firenze è esplosa la polemica per l’esposizione di un controverso presepe nell’ambito di una mostra a sostegno della Fondazione Bacciotti e dell’ospedale pediatrico Meyer. Tanto che il Rivoli boutique hotel, che ospita l’iniziativa, è stato costretto a correre ai ripari. Oggetto delle feroci critiche uno dei presepi che raffigurava il crollo del Ponte Morandi di Genova, avvenuto il 14 agosto 2018 causando 43 morti. Il presepe (in realtà già esposto negli anni passati, senza la coda polemica di quest’anno) è stato oscurato dalla direzione.

La Manager del Rivoli hotel: “Non vogliamo inasprire il dibattito”

“Siamo dispiaciutissimi per quel che è successo – ha commentato Chiara Caridi, manager del Rivoli boutique hotel -. Abbiamo prontamente oscurato il presepe perché non è nostra intenzione mancare di rispetto a nessuno. Il messaggio era quello di non dimenticare la tragedia del Ponte Morandi. Basta polemiche”.

“Come tutte le opere che fanno riferimento anche a fatti dolorosi della nostra storia recente – ha poi aggiunto la direttrice – l’attenzione era sulla memoria di quanto successo. Perché potessimo adoperarci per un mondo migliore, di speranza. Purtroppo però ci sono state un sacco di reazioni negative, francamente inaspettate. E allora, per non incorrere nel rischio di sembrare irrispettosi nei confronti di chi ha subìto questa tragedia, abbiamo deciso di oscurarlo”.

Dallo stesso artista anche il presepe ambientato in un reparto Covid

“Il messaggio che l’artista voleva trasmettere, però, era proprio quello della volontà di non dimenticare” ha infine sottolineato Caridi, che in prima persona ha coperto il presepe della discordia con un velo scuro, per renderlo non visibile ai visitatori della mostra.

Una mostra che presenta anche altri presepi non convenzionali dello stesso artista, Claudio Ladurini. Come quello ambientato in una sala di rianimazione ospedaliera, con Gesù bambino al centro di un reparto in cui si curano i malati di Covid-19. “Un’opera realizzata proprio per sottolineare la voglia di speranza. Un messaggio positivo, che non vuole essere affatto morboso, ha commentato la direttrice della struttura alberghiera.


Tag: FirenzeGenovaNatalePonte Morandipresepe