Autore: Giulia Martensini

Classe '89, sono laureata in Giornalismo e Cultura Editoriale e mi occupo da diversi anni di redazione di contenuti per l'online e articoli in ottica SEO. Nata a Brescia, ho vissuto a Parma e Milano con una parentesi di 10 mesi a Salamanca. Lettrice accanita ed ex attivista di Greenpeace Italia, scrivo soprattutto di attualità, sostenibilità e cultura.

Il paese dell’Europa settentrionale è uno dei pochi luoghi in cui è consentita la caccia alle balene. Ma questa situazione potrebbe cambiare a partire dal 2024. La domanda di carne è infatti diminuita drasticamente da quando il Giappone, il mercato principale dell’Islanda, ha ripreso la caccia commerciale alle balene nel 2019. Diventando quindi per l’Islanda un’attività non più redditizia. “Perché l’Islanda dovrebbe correre il rischio di tenere il passo della caccia alle balene, che non ha portato alcun guadagno economico, per vendere un prodotto per il quale non c’è quasi nessuna domanda?” ha scritto il ministro della pesca Svandis Svavarsdottir…

Read More

Il capo del Comitato Olimpico Internazionale ha promesso di rimanere “politicamente neutrale” sulle presunte violazioni dei diritti umani da parte della Cina. Affermando che parlare a favore degli uiguri potrebbe danneggiare le Olimpiadi. Il presidente del CIO Thomas Bach, parlando alla vigilia della cerimonia di apertura dei Giochi invernali di Pechino, ha anche aggiunto che gli atleti olimpici che manifestano contro il PCC durante i Giochi sarebbero simili a un attore in Amleto che parla di politica nel bel mezzo di una rappresentazione. “Se stiamo assumendo un punto di vista politico e ci troviamo nel mezzo di tensioni, controversie e…

Read More

Mentre si avvicina la quarta serata del Festival di Sanremo, una delle più attese in quanto dedicata alle cover e alla grande musica italiana del passato, sembra naturale volgere uno sguardo indietro e ripercorrere la storia di chi Sanremo l’ha vinto. Le canzoni più iconiche di Sanremo Molte canzoni, in questi 71 anni di festival si sono aggiudicate la vittoria entrando di diritto nell’immaginario collettivo. Testi e melodie che ancora oggi risuonano nelle radio e vengono canticchiate anche dai più giovani. Come dimenticare “Nel blu dipinto di blu” che portò Modugno alla vittoria nel 1958, “Si può dare di più”…

Read More

Sfidando la pandemia di Covid-19 e mesi di polemiche internazionali, le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 si sono ufficialmente aperte nella capitale cinese. La città ospitante è isolata dal resto della Cina da un labirinto di alte recinzioni, cancelli termici e telecamere per il riconoscimento facciale: si tratta di un’Olimpiade come nessun’altra nella storia. La politica, le proteste e i protocolli Covid sono diventati una parte inevitabile nella preparazione di questi Giochi. Ma che rischiano di soffocare anche le libertà del popolo cinese, sottoposto a rigidi controlli e lockdown. La risposta della Cina sarà un test importante per il leader…

Read More

Continua a crescere la tensione al confine con l’Ucraina. Mentre Putin, nonostante i 100.000 soldati schierati continua a negare una futura invasione, Washington al contrario continua a suggerire ipotesi e scenari di un attacco imminente. Funzionari statunitensi hanno affermato di avere le prove di un piano russo per realizzare un video falso “molto scenografico” di un attacco ucraino come pretesto per un’invasione. La presunta trama comporterebbe l’uso di cadaveri, filmati di edifici fatti saltare in aria e finti equipaggiamenti militari ucraini. Ma anche droni di fabbricazione turca e attori che interpretano la parte di persone in lutto di lingua russa.…

Read More

Il presidente del Comitato Olimpico internazionale (CIO) Thomas Bach ha dichiarato oggi che incontrerà la tennista cinese Peng Shuai all’interno del “circuito chiuso” delle Olimpiadi di Pechino. Il circuito chiuso o “bolla virtuale” è una zona in cui tutti i partecipanti ai Giochi sono limitati per evitare la diffusione dei contagi. La rivelazione di Bach dell’imminente apparizione di Peng all’interno di una bolla virtuale creata per tenere i partecipanti ai Giochi separati dal pubblico è arrivata alla vigilia di una cerimonia di apertura che dovrebbe essere quasi priva di leader occidentali. Molti dei quali stanno protestando contro il calpestamento dei…

Read More

Come ogni anno, durante la settimana dedicata al festival di Sanremo la musica torna grande protagonista. Le canzoni degli artisti che si esibiscono al Teatro Ariston vengono riprodotte su tutte le radio, obbligando anche chi non paga il canone rai a conoscerle (quasi a memoria). E mentre la musica ci circonda, diventa scontato desiderare di ascoltarne sempre di più. Ma se qualche giorno fa, Spotify poteva sembrare una scelta obbligata al momento di selezionare la piattaforma streaming, oggi non è proprio così. A seguito delle polemiche innescate dal podcast anti vax di Joe Rogan, diversi artisti hanno deciso di abbandonare…

Read More

L’Europa potrebbe presto entrare in un “lungo periodo di tranquillità” che equivale a una sorta di “cessate il fuoco” nella pandemia, ha affermato l’Organizzazione mondiale della sanità. Questo è possibile grazie alla variante meno grave dell’Omicron, agli alti livelli di immunità e all’arrivo di un clima primaverile più caldo. In una valutazione ottimistica, Hans Kluge, direttore dell’OMS per l’Europa, ha affermato che la regione si trova in una posizione di “maggiore protezione” che potrebbe “portarci una pace duratura”, anche se dovesse emergere una nuova variante più virulenta di Omicron. In Europa presto ci sarà “un lungo periodo di tranquillità” Kluge…

Read More

Alla fine del 2019, la Nuova Zelanda ha annunciato un piano per diventare la prima nazione dal cielo oscuro al mondo alla Starlight Conference a Takapō. I delegati della conferenza di tutto il mondo erano preoccupati per il crescente inquinamento luminoso nel mondo e per i suoi comprovati effetti negativi sulla salute umana e sulla fauna selvatica notturna. Tuttavia sono stati incoraggiati dall’eccezionale qualità delle notti stellate in Nuova Zelanda e dal crescente desiderio del paese per la conservazione del cielo scuro. Hanno convenuto che il piano era audace, ma credevano che se la Nuova Zelanda fosse riuscita a portare…

Read More

Il caldo estremo negli oceani del mondo ha superato il “punto di non ritorno” nel 2014 ed è diventato la nuova normalità, secondo una ricerca. Gli scienziati hanno analizzato le temperature della superficie del mare negli ultimi 150 anni, che sono aumentate a causa del riscaldamento globale. Hanno scoperto che le temperature estreme verificatesi solo il 2% delle volte un secolo fa si sono verificate almeno il 50% delle volte attraverso l’oceano globale dal 2014. Il ruolo degli oceani nella lotta contro il riscaldamento climatico In alcuni punti caldi, le temperature estreme si verificano fino al 90% delle volte, colpendo…

Read More