Fan token, come le squadre di calcio fanno soldi grazie ai tifosi

La fiorente storia d'amore tra calcio e criptovaluta: un'alleanza che promette nuovi flussi di entrate per un gioco che è già inondato di denaro ma vuole sempre di più

fan token
Foto Flickr | IsakFotografi
newsby Giulia Martensini22 Gennaio 2022


Anche il mondo dello sport si è adattato alla rivoluzione digitale. Con le monetizzazioni di sponsor e trasmissioni ormai livellate, senza quindi prospettive di aumenti, le squadre di calcio si sono rivolte alla blockchain come l’ennesimo strumento per fare soldi grazie al coinvolgimento dei tifosi. Ed è qui che entrano in gioco i fan token.

Cos’è un fan token

Semplificando, i fan token sono criptovalute che consentono l’accesso a beni e servizi legati a uno specifico progetto, nel caso in questione a una squadra. I fan token nel mondo del calcio hanno iniziato a prendere piede in modo più incisivo in seguito alla pandemia di coronavirus, che ha visto la chiusura degli stadi. Le partite giocate a porte chiuse hanno impedito ai tifosi di seguire da vicino le squadre e interagire con i giocatori. Ma tutto è cambiato con l’entrata in scena la tecnologia. I club hanno iniziato a elargire token, ovvero “informazioni digitali registrate su un registro distribuito” che possono essere scambiate sfruttando la tecnologia blockchain.

I fan token sono pensati per dare ai tifosi l’accesso a determinati beni e servizi offerti dalle squadre di calcio del cuore. Con l’acquisto dei fan token, il tifoso può ottenere sconti, offerte riservate o promozioni ma soprattutto sentirsi coinvolto nelle decisioni da prendere. Ad esempio quale canzone suonare allo stadio quando la propria squadra segna un gol. L’influenza del tifoso cambia a seconda della quantità di fan token posseduti: più ne ha, più la decisione riguarda aspetti importanti.

Un mercato in forte crescita

È una vittoria per i fan perché si sentono più coinvolti; è una vittoria per la squadra perché aggiunge uno strumento di monetizzazione. Ed è una vittoria per l’industria delle criptovalute perché attira il pubblico ed è un passo avanti verso l’adozione di massa ha detto Pedro Herrera, analista blockchain senior di DappRadar.

Quando l’AC Milan ha lanciato il primo fan token all’inizio del 2021, ha raccolto 6 milioni di dollari in meno di un’ora. ovvero circa il 12% del valore della firma del record del club, Leonardo Bonucci. Il token del Paris Saint-Germain, il più prezioso, ha un valore di mercato di 45 milioni di dollari.

Nel mondo oscuro e non regolamentato delle criptovalute, tuttavia, è difficile sapere quanto guadagnino effettivamente i club. Socios, la principale piattaforma di fan token, ha detto l’anno scorso di aver venduto $ 300 milioni di gettoni ma non ha voluto dire quanto di questo è andato ai club con cui ha collaborato.

Anche altre piattaforme, come Binance, si stanno spostando nel mercato dei fan token, indicando che c’è spazio per la crescita, soprattutto considerando che solo poche decine di club sono entrati nel mercato in modo significativo. Finora, nei cinque maggiori campionati europei, 24 diversi club hanno lanciato o stanno prendendo in considerazione i fan token.

Calcio e criptovalute, una nuova (lucrativa) storia d’amore

I fan token, tuttavia, sono un semplice capitolo della saga delle criptovalute in rapido sviluppo del calcio.

Nel 2021, gli sponsor di criptovalute si sono accumulati nel calcio e sono stati accolti a braccia aperte da club, campionati e giocatori affamati di denaro. L’app di scambio Crypto.com sponsorizza la Serie A italiana, mentre Socios è lo sponsor della maglia dell’Inter. EToro, una piattaforma di trading che facilita gli investimenti in più criptovalute, ha accordi con più della metà dei club della Premier League.

Si ritiene che ai giocatori del Southampton sia stata offerta la possibilità di ricevere bonus in bitcoin, come parte di un accordo da 7,5 milioni di sterline all’anno con Coingaming Group. E nel gennaio 2021, l’attaccante David Barral ha fatto la storia quando è diventato il primo giocatore in una major league ad essere pagato con bitcoin, anche se in terza divisione spagnola con l’Internacional de Madrid.

 


Tag: Calciocriptovalutafan token