Basi Nato in Italia, la mappa: ecco dove si trovano

Da Sigonella a Ghedi, da Aviano a Lampedusa passando per Vicenza, Pratica di Mare e Napoli: ecco le oltre 100 basi Nato in Italia

Pratica di Mare ospita una delle tante basi Nato presenti in Italia
Foto | Newsby
newsby Marco Enzo Venturini30 Giugno 2022


Settimana cruciale nel conflitto in Ucraina, che si sta configurando sempre più in una tensione crescente tra Russia e Occidente. Il summit di Madrid ha infatti predisposto pacchetti di assistenza maggiori per le truppe di Kiev, ma anche più truppe della Nato in Europa e il futuro ingresso nell’Alleanza Atlantica anche di Svezia e Finlandia. E se Vladimir Putin ha già preannunciato che questo potrebbe aumentare esponenzialmente le tensioni (e forse estendere gli attacchi), è opportuno capire in che modo l’Italia è coinvolta nella vicenda.

La storia delle basi Nato in Italia e il “caso Sigonella”

Sin dal lontano 1951, infatti, nel nostro territorio sono presenti numerose basi Nato. Il loro numero è di svariate decine, e secondo stime ufficiose riportate dall’agenzia AGI ospitano almeno 13 mila militari. Diverse di loro, tuttavia, hanno un’importanza storica e anche una notorietà nazionale diversa e maggiore rispetto ad altre. E la principale è probabilmente quella di Sigonella, nella piana di Catania.

Tra le basi Nato in Italia, infatti, Sigonella è la più attrezzata a livello logistico per quanto riguarda l’appoggio nel Mar Mediterraneo alla sesta Flotta americana. Qui l’aviazione della Marina Usa dispone infatti dei droni d’attacco ‘Reaper’ e degli spesso menzionati droni spia ‘Global Hawk’. Ossia lo strumento più utilizzato dalle truppe statunitensi per le missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione. Il nome di Sigonella deve però la sua fama anche per il caso del 1985, anno in cui il presidente del Consiglio Bettino Craxi si oppose alla consegna alla Delta Force di Abu Abbas e degli altri terroristi colpevoli del sequestro della Achille Lauro.

Le principali basi Nato nel nordest d’Italia

Un numero importante di basi Nato è però dislocato nel nordest dell’Italia. Non si può che partire da quella di Aviano (Pordenone), che dal 1955 è utilizzata congiuntamente da truppe italiane e statunitensi. Da non dimenticare due importanti dettagli: qui, dal 1992 al 2005, ci fu il quartier generale della ‘Sixteenth Air Force’. Ma, soprattutto, secondo il ‘Natural Resources Defence Council’ qui sarebbero custodite fino a 50 bombe atomiche B61-4, tra le pochissime presenti sul nostro territorio. In Triveneto anche la caserma Carlo Ederle di Vicenza e la Mario Fiore di Motta di Livenza (Treviso). La prima ospita il 173esimo Airborne Brigade Combat Team e lo United States Army Africa, la seconda il Multinational Cimic Group.

Spostandosi verso ovest, basi Nato si trovano anche a Ghedi (Brescia) e La Spezia. La prima è a gestione totalmente italiana, ma rappresenta una ‘Main operating base’ dell’Alleanza. E infatti anche qui ci sarebbero armi nucleari. Nella struttura ligure, invece, si trova il ‘Centre for maritime research and experimentation’, specializzato in ricerche di tipo scientifico e tecnologico. Spostandosi verso sud, a Poggio Renatico (Ferrara) la base aerea dell’Aeronautica militare italiana ospita il ‘Deployable Air Command and Control Centre’, ossia il luogo di controllo dello spazio aereo dell’Alleanza.

Dal centro al sud: dove si trovano i militari dell’Alleanza

Nel centro Italia, bisogna menzionare il Camp Darby di Tombolo (Pisa), intitolato al brigadier generale William O. Darby che cadde sulle rive del Lago di Garda durante la Seconda Guerra Mondiale. Nonostante sia un deposito da cui le truppe Usa attingono missili, ordigni e munizioni, il suo controllo è completamente italiano e quindi è improprio annoverarla tra le basi Nato vere e proprie. Lo sono invece quella di Lago Patria a Napoli, dove ha sede il comando strategico operativo ‘Allied Joint Force Command’. Spostandosi infine a Taranto troviamo il comando delle forze navali e anfibie offerto dall’Italia all’Alleanza Atlantica.

Bisogna però ricordare che le basi Nato in Italia non sono solo queste. Il numero totale è di 120, per quanto riguarda quelle ufficialmente dichiarate. Si suppone ce ne siano poi altre venti, coperte però da segreto militare. Citiamo Pratica di Mare (Roma), da dover partirono gli aerei italiani per il Kosovo, la caserma Ugo Mara di Solbiate Olona (Varese), sede del Corpo d’armata italiano di reazione rapida della Nato, il porto di Gaeta (Latina), dove ha sede la nave ammiraglia e il comando della VI flotta, e il sotterraneo antiatomico di Mondragone (Caserta). Vicenza e Napoli peraltro raddoppiano, rispettivamente con il comando US Army per l’Europa del sud e con il comando del Security force dei Marines americani, la base dei sommergibili statunitensi e il Comando delle forze aeree statunitensi per il Mediterraneo. Citiamo, infine, anche le basi di Cecchignola (Roma), La Maddalena (Sassari), Trapani-Birgi e Lampedusa (base aerea di attacco Usa per il Mediterraneo).

Tutte le basi Nato sparse in Italia

Questo l’elenco completo delle località nostrane con basi Nato, che comprende 14 Regioni d’Italia su 20:

  • Basilicata: Pietraficcata (MT), Cirigliano (MT)
  • Calabria: Crotone, Monte Mancuso (CZ), Nicastro (CZ), Sellia Marina (CZ)
  • Campania: Agnano Terme (NA), Bagnoli (NA), Capodichino (NA), Castel Volturno (CE), Giugliano in Campania (CE), Grazzanise (CE), Ischia (NA), Lago di Patria (CE), Licola (NA), Monastero (AV), Mondragone (CE), Monte Camaldoli (NA), Monte Massico (CE), Monte Vergine (AV), Napoli, Nisida (NA), Pozzuoli (NA)
  • Emilia-Romagna: Bologna, Castiglione di Cervia (RA), Lido delle Nazioni (FE), Miramare (RI), Monte Cimone (MO), Monte S. Damiano (PC), Parma, Passiano di Coriano (FC), Pieveottile (PR), Pissignano (RA), Poggio Renatico (FE), Rimini, S. Egidio di Cesena-Chiaviche (FC), S. Giorgio di Cesena (FC), S. Giuseppe di Comacchio (FE), Villa Basse (FE), Zibello (PR)
  • Friuli-Venezia Giulia: Aquilieia (UD), Aviano (PN), Caneva (PN), Casarsa (PN), Cividale del Friuli (UD), Cordovado (PN), Maniago (PN), Rivolto (UD), Roveredo in Piano (PN), S. Bernardo (UD), S. Donà di Piave (PN), Trieste, Udine, Vivaro (PN)
  • Lazio: Casal delle Palme (LT), Ciampino (Roma), Gaeta (LT), Latina, Monte Cavo (Roma), Monte Romano (VT), Pratica di Mare (Roma), Rocca di Papa (Roma), Roma, Vigna di Valle (Roma)
  • Liguria: Finale Ligure (SV), La Spezia, S. Bartolomeo (SP)
  • Lombardia: Cavriana (MN), Grole di Castiglione delle Stiviere (MN), Ghedi (BS), Milano, Montichiari (BS), Mortara (PV), Remondò (PV), Solbiate Olona (VA), Sorico (CO)
  • Marche: Falconara Marittima (AN), Monte Conero (AN), Potenza Picena (MC)
  • Piemonte: Cameri (NO), Candelo-Massazza (VC), Montegioco (AL)
  • Puglia: Brindisi, Foggia, Gioia del Colle (BA), Grottaglie (TA), Martina Franca (TA), Monte Iacotenente (FG), Monte S. Angelo (FG), Otranto (LE), Punta della Contessa (BR), S. Vito dei Normanni (BR), Taranto, Villaggio Amendola (FG)
  • Sardegna: Barbagia (NU), Cagliari, Capo Frasca (OR), Capo S. Lorenzo (CA), Capo Teulada (CA), Decimomannu (CA), Elmas (CA), La Maddalena (SS), Marina di Torre Grande (OR), Monte Arci (OR), Monte Limbara (SS), Monte Urpino (CA), Oristano, Perdasdefogus (NU), Salto di Quirra (CA), Santu Lussurgiu (OR), Serrenti (CA), Sinis di Cabras (OR), Sulcis Iglesiense (CA), Tavolara (SS), Tempio Pausania (SS)
  • Sicilia: Acireale (CT), Augusta (SR), Birgi (TP), Caltagirone (CT), Catania, Cava Sorciaro (SR), Centuripe (EN), Falconara Sicula (CL), Favignana (TP), Isola delle Femmine (PA), Lampedusa (AG), Lercara Friddi (PA), Marina di Marza (RG), Marsala (TP), Marzameni (SR), Messina, Monte Lauro (SR), Motta Sant’Anastasia (CT), Niscemi (CL), Palombara (SR), Palermo, Pantelleria (TP), Paternò (CT), Priolo Gargallo (SR), Punta Raisi (PA), Rafforosso (PA), Sigonella (CT), Siracusa (SR), Trapani, Vizzini (CT)
  • Toscana: Coltano (PI), Livorno, Monte Giogo (MS), Pisa, Poggio Ballone (GR), Stagno (LI), Talamone (GR), Tombolo (PI)
  • Trentino-Alto Adige: Cima Gallina (BZ), Monte Raganella (TN)
  • Veneto: Affi (VR), Boscomantivo (VE), Bovolone (VR), Calzignano (PD), Ceggia (VE), Ciano (TV), Codogné (TV), Conselve (PD), Erbezzo (VR), Grezzana (VR), Istrana (TV), Lame di Concordia (VE), Longare (VI), Lonigo (VI), Lunghezzano (VR), Malga Zonza Fiorentini (VI), Monte Calvarina (PD), Monte Venda (PD), Oderzo (TV), Sant’Anna d’Alfaedo (VE), San Gottardo (VI), San Rocco di Longare (VI), Scorzé (VR), Tombolo (PD), Tormeno (VI), Treviso, Venezia, Verona, Vicenza


Tag: base NatoNato