“Whatsapp, nei guai chi fa screenshot”| Cosa c’è da sapere, la verità

La verità sulla terza spunta della chat
La verità sulla terza spunta della chat - Facebook
newsby D T2 Dicembre 2022


Si rincorrono le voci sul fatto che WhatsApp stia per introdurre la funzione della terza spunta. Cosa succederebbe se fosse così? Ecco la verità sulla notizia che allarma gli utenti.

L’app di messaggistica più popolare in Italia e nel mondo si appresterebbe ad introdurre una novità: la terza spunta blu. L’indiscrezione ha gettato nel panico milioni di utenti, che si sono chiesti cosa ciò significherebbe.

La verità sulla terza spunta della chat
La verità sulla terza spunta della chat – Facebook

Ormai nessuno riuscirebbe a fare a meno di WhatsApp, e l’idea di affrontare un cambiamento radicale metterebbe in difficoltà chiunque. Da quando Mark Zuckerberg ha acquistato la proprietà del social “verde”, si è dato avvio a numerosi cambiamenti. Non tutti però sono stati salutati positivamente dagli utenti. Con il sempre maggiore obiettivo di migliorare la privacy, WhatsApp ha lavorato molto attorno al tema delle spunte. Adesso l’indiscrezione di una terza lascerebbe in bilico milioni di utilizzatori dell’applicazione.

La terza spunta blu: a cosa servirebbe

Le spunte dei messaggi impresse sulla chat hanno un significato ben preciso. Una spunta significa che il messaggio è stato inviato al destinatario. Due spunte che lo stesso sia anche arrivato. Quando le due spunte si colorano di blu, vuol dire che è stato letto. Quello che adesso fa parlare è la presunta introduzione della terza spunta. Secondo alcune voci di corridoio avrebbe la funzione di segnalare uno screenshot alla conversazione fatto dall’interlocutore. Davvero le cose starebbero così? si domandano in molti.

La verità sulla spunta dello screenshot

Circa la possibilità di una terza spunta che indichi uno screenshot alla conversazione in chat, forse idea mutuata da Instagram, le cose stanno diversamente. Se da una parte si vocifera questo, dall’altra non c’è nulla di concreto. Di fatto la notizia sarebbe quindi falsa, nonostante circoli da mesi. Al riguardo si registra anche la smentita ufficiale dell’azienda.

La verità sulla terza spunta della chat
La verità sulla terza spunta della chat – Facebook

Inoltre ci si chiede quanto effettivamente una funzione del genere sia utile. Non sfugge l’allarmismo che creerebbe e la contrarietà ad una misura del genere. Per dare seguito a quest’idea l’azienda sarebbe inoltre costretta a sborsare tanto denaro, con la probabilità di incassare il basso gradimento degli utenti. La terza spunta che avviserebbe il mittente sul fatto che sia stato effettuato uno screenshot della chat, è una bufala bella e buona.