Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti: “Mi mancano questi momenti”

Stefano Tacconi messaggio
Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti (Newsby.it)
newsby Federico Danesi26 Novembre 2022


Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti: “Mi mancano questi momenti”. Dopo il malore di fine aprile l’ex portiere sta ancora combattendo

Sono passati praticamente sette mesi dal giorno che ha cambiato la vita di Stefano Tacconi e della sua famiglia. Era il 23 aprile scorso, l’ex portiere di Juventus, Genoa e Nazionale si trovava ad Asti per un evento insieme al figlio Andrea e da lì il buio.

Stefano Tacconi messaggio
Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti (Newsby.it)

Tacconi è stato trasportato d’urgenza in ospedale, dopo essere stato colpito all’improvviso da un’ischemia cerebrale. L’aneurisma ha messo in pericolo la sua vita, tanto che subito è stato trasferito da Asti ad Alessandria, l’ospedale più vicino attrezzato per curarlo.

E lì è ancora oggi, con le sue condizioni che da tempo si sono stabilizzate anche se il desiderio della famiglia di riportarlo a casa per ora non si è ancora avverato. In fondo però il dottor Barbanera, direttore del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria, era stato chiaro da subito: “Sono sicuro che l’intervento ed i soccorsi sono stati fondamentali per la salvezza di Tacconi. Fosse accaduto tutto in piena notte, sarebbe morto“.

Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti: una lunga lotta per la vita

Molto merito quindi al tempestivo intervento del figlio Andrea, una delle persone più vicine a lui perché hanno un’attività vinicola insieme, ma anche perché da allora fa da tramite con i fan. All’epoca è stato tra i primi ad aggiornare tramite i social sulle condizioni del padre e lo fa ancora adesso.

La prima svolta era arrivata a metà giugno con un comunicato da parte dell’Azienda ospedaliera di Alessandria che lo ha avuto in cura fin da subito. “Poiché dall’esito della TAC la condizione di Stefano è risultata stabile, è stato trasferito al Presidio Riabilitativo Borsalino dell’Azienda ospedaliera di Alessandria. Qui potrà iniziare il suo percorso di riabilitazione: ha già riacquisito una buona vigilanza, quindi i presupposti per un progressivo miglioramento ci sono. Naturalmente dovrà ancora eseguire dei controlli radiologici, ma dopo l’ultimo intervento non ha più problemi in sospeso”.

Il Presidio Borsalino, a pochi km dall’ospedale nel quale è stato ricoverato Tacconi, si occupa della riabilitazione di pazienti con problemi di natura cardio-respiratoria, ortopedica e neurologica, come lui.

Tacconi ricoverato Alessandria
Tacconi è ancora ricoverato ad Alessandria (Newsby.it)

Andrea all’epoca via social aveva anche postato una tenera immagine delle loro mani che si intrecciano, con un altro messaggio: “Sarà un percorso lungo e tortuoso… ma come sempre lo faremo insieme”, accompagnato da un cuore.

Stefano Tacconi, il messaggio commuove tutti: il figlio Andrea ricorda i momenti belli passati insieme

La vera rivoluzione sarà quando Stefano Tacconi potrà tornare a casa, una data che al momento nessuno conosce. L’ultimo aggiornamento, almeno fino ad oggi, sulle sue condizioni era arrivato sempre tramite il figlio a fine ottobre: “Ci sono stati dei passi indietro nella sua condizione ma ad oggi si sta riprendendo lentamente”.

Stefano è stato di nuovo trasferito dal presidio riabilitativo Borsalino di Alessandria, dove ha passato tre lunghi mesi, all’ospedale principale della città piemontese. Lì continua la sua battaglia per condizioni di vita normali sapendo che tutti fanno il tifo per lui.

@gruppovideoweb365 Stefano #Tacconi, il ricordo del figlio #Andrea ♬ suono originale Onemediavideo


E adesso finalmente, un nuovo post di Andrea che ha commosso tutti. Ha postato su Instagram un video del padre che si esibisce sul palco del Teatro Ariston di Sanremo in occasione del Festival Campioni e & Canzoni, giusto tre anni fa.

In quell’occasione Tacconi era finito secondo dietro all’ex cestista azzurro Fabrizio Della Fiori che si era esibito con Una lacrima sul viso. Lui invece aveva cantato bene Mi manchi, di Fausto Leali, piazzandosi secondo. E ad Andrea, come a tutta la famiglia, mancano quei momenti.