Juventus sotto choc, la mossa a sorpresa di Allegri: John Elkann incredulo

Elkann incredulo
John Elkann - newsby.it
newsby Vincenzo Maccarrone1 Dicembre 2022


Juventus sotto choc, la mossa a sorpresa di Allegri: John Elkann incredulo. La crisi del club bianconero si arricchisce di ulteriori retroscena

E’ senza dubbio la notizia del momento, le dimissioni del Consiglio d’Amministrazione della Juventus e la fine della presidenza di Andrea Agnelli dopo dodici anni di successi e qualche passo falso compiuto soprattutto nelle ultime due stagioni. In attesa che la giustizia sportiva studi e approfondisca le carte arrivate dalla Procura di Torino in merito all’inchiesta Prisma, emergono nuovi clamorosi retroscena.

Elkann incredulo
John Elkann – newsby.it

Il futuro della Vecchia Signora è ora nelle mani del presidente del gruppo Exor, John Elkann, che ha immediatamente riempito le due caselle più importanti rimaste vuote all’interno della società, presidente e direttore generale, con due manager di sua fiducia: Gianluca Ferrero che prenderà il posto di Agnelli e Maurizio Scanavino, che si occuperà di rimettere in sesto i bilanci del club.

Tutto ovviamente in attesa delle determinazioni della Procura Federale che nel corso del pomeriggio di martedì ha aperto ufficialmente le indagini in merito alla parte dell’inchiesta penale relativa agli stipendi dei giocatori bianconeri.

Juventus sotto choc, la mossa di Allegri che ha spiazzato Elkann

L’esito delle indagini compiute dalla magistratura sportiva è ovviamente legato al contenuto delle carte che la Procura della Repubblica di Torino ha consegnato all’ufficio della procura federale. E in tal senso servirà attendere qualche settimana prima che il procuratore, Giuseppe Chinè, possa concludere lo studio dettagliato della corposa documentazione di cui è in possesso.

Nel frattempo, la notizia delle dimissioni di Andrea Agnelli e dell’intero Consiglio d’Amministrazione ha stravolto gli equilibri all’interno della società, compresi i protagonisti dell’area sportiva. Emerge infatti a questo proposito un clamoroso retroscena.

Dopo aver saputo dell’addio del presidente, anche  il direttore sportivo Federico Cherubini e soprattutto l’allenatore, Massimiliano Allegri, avevano rassegnato le dimissioni, consegnate direttamente nelle mani del presidente di Exor, John Elkann. Una mossa che nessuno si aspettava ma che non ha trovato impreparato il numero uno della holding piemontese.

Allegri dimissioni
Allegri – newsby.it

Il nipote dell’avvocato Gianni Agnelli ha infatti respinto prontamente al mittente le dimissioni del tecnico livornese e dello stesso direttore sportivo, rassicurando entrambi sul futuro della Juventus e affidando loro il compito di riportare in alto la squadra alla ripresa del campionato dopo la lunga sosta mondiale.

Dunque, in questo momento di evidente difficoltà e di una transizione necessaria a rimettere in sesto conti e bilanci del club, Allegri diventa il principale punto di riferimento della proprietà del club torinese, l’uomo a cui affidarsi nel bel mezzo della temperie.

Juventus choc, Allegri resta almeno fino a giugno: il futuro è un rebus

Viene da sè che nel caso in cui la Juventus venisse coinvolta in un processo sportivo dall’esito catastrofico, anche la posizione di Allegri tornerebbe clamorosamente in discussione. Ma si tratta di uno scenario ancora di là da venire e ad oggi all’insegna del periodo ipotetico.

In attesa che la giustizia sportiva si pronunci, la Juventus comincia il suo nuovo percorso: un cammino fatto di sacrifici, di attenta revisione dei bilanci ma al tempo stesso di consolidamento delle ambizioni sportive: la squadra non sarà ridimensionata, questa è la promessa fatta da John Elkann ad Allegri e allo stesso Cherubini.