Annuncio Ferrari, il 2023 sarà l’anno della svolta: c’è la conferma ufficiale

Ferrari 2023
Ferrari, il 2023 sarà l'anno della svolta (Newsby.it)
newsby Federico Danesi5 Dicembre 2022


Annuncio Ferrari, il 2023 sarà l’anno della svolta: c’è la conferma ufficiale. I piloti sono in vacanza, ma a Maranello si lavora sul futuro

Se il 2022 in casa Ferrari è stato l’anno della parziale rinascita, le attese per la stagione che verrà sono altissime. E c’è un primo annuncio che fa sognare i tifosi in vista del futuro.

Annuncio Ferrari 2023
Annuncio Ferrari, il 2023 sarà l’anno della svolta (Newsby.it)

Saremo di fronte da un calendario mai visto, con 24 weekend dedicati ai Gran Premi più 6 gare Sprint e q1uindi meno tempo per le Libere. Ecco perché tutte le monoposto saranno sottoposte ad uno stress ancora superiore al passato.

I piloti delle Rosse sono in vacanza, sia Charles Leclerc che Carlos Sainz hanno staccato completamente la spina anche se aspettano di capire chi prenderà il posto di Mattie Binotto. Tempo di decisioni importanti a Maranello, ma intanto tecnici e meccanici stanno lavorando.

Come hanno anticipato molti addetti ai lavori, la base di partenza della nuova monoposto è stata la SF 75 utilizzata in questa stagione perché comunque il progetto è stato giudicato buono e affidabile. Quindi l’aerodinamica sarà molto simile, mentre arriverà una nuova scatola del cambio e ci sarà anche un fondo modificato.

I problemi maggiori nella stagione appena conclusa sono stati realtivi all’affidabilità e all’usura delle gomme in particolari condizioni di gara. Ma anche le decisioni prese al muretto, che hanno spesso messo in difficoltà i piloti.

Annuncio Ferrari, il 2023 sarà l’anno della svolta: “Sarà una bomba”

C’è però un particolare sul quale alla Ferrari sono tornati di nuovo a dettare legge. Perché tutti hanno capito che il motore della SF 75 era una delle sue armi vincenti, avendo recuperato quei cavalli che la dividevano dalla concorrenza.

Da lì ripartirà il team e anche i suoi clienti, cioè l’Alfa Romeo (per l’ultimo anno, perché poi arriverà Audi) e la Haas che aspettano con ansia di provare le modifiche. E nelle ultime ore è arrivato un annuncio che fa già sognare tutti.

A parlare è stato Günther Steiner, ospite a Faenza insieme a Kevin Magnussen in occasione della 29esima edizione del Trofeo Bandini. Come riferisce Ravenna Today, il team principal della Haas è gasato pensando a quello che verrà.

Mattia Binotto sostituto
Mattia Binotto (Newsby.it)

“Ho incontrato Mattia Binotto e mi ha confessato che il motore della prossima stagione sarà una bomba. In Emilia Romagna c’è tanto tifo per la Ferrari. Se sarà competitiva sarà positivo anche per noi, perché vuol dire che avremo un motore veloce”.

E poi il manager altoatesino ha ripercorso una stagione fatta di luci ma anche di ombre per la squadra americana. Il momento più alto è stata certamente la pole position conquistata dallo stesso Magnussen nel GP del Brasile, ma sarà solo il punto di partenza. “Nel 2023 vogliamo crescere ancora di più, fare un altro salto di qualità in classifica, lottare sempre per i punti”.

Annuncio Ferrari, il 2023 sarà l’anno della svolta: la lotta cobntro Red Bull e Mercedes si annuncia entusiasmante

La Haas non sarà un avversario diretto per la Ferari, Red Bull e Mercedes invece sì e ci sono pochi dubbi. Chi conosce bene tutto il mondo della Formula 1 però ha un’idea diversa su quelle che saranno le gerarchie almeno all’inizio.

Helmut Marko, consigliere della Red Bull e grande esperto di F1, al quotidiano tedesco Bild ha confessato le sue sensazioni: “Certamente la Ferrari è forte, ma la Mercedes sarà ancora più forte considerando il pacchetto complessivo. In più hanno un pilota come Lewis Hamilton, che è ancora un p top. Anche la Ferrari ha un ottimo pilota come Charles Leclerc, ma commette ancora errori. Temo che Hamilton non resterà senza vittorie nel 2023”.

Ferrari nuovo Binotto
Ferrari, un 2023 di grandi aspettative (Newsby.it)

Al contrario però Ross Brawn, che l’ambiente di Maranello lo conosce bene, nella sua rubrica di commento sul sito della Formula 1, ha fatto un elogio alle Rosse: “La Ferrari era partita bene, ma poi ha subito la rimonta della Red Bull. La cosa più bella di questo 2022 sono state le gare ravvicinate con tante battaglie e la Ferrari ha fatto un altro passo avanti, bisogna far loro i complimenti”.