Manuela Villa, la figlia del grande Claudio: età, carriera, vita privata

La donna, classe 1966, è riuscita a prendere il cognome del grande Reuccio solo nel 2004, al termine di una lunga battaglia legale

Manuela Villa
newsby Ilaria Macchi4 Febbraio 2022


La passione per il canto ce l’ha nel DNA, anche se non è stato semplice riuscire a ottenere il cognome del padre. Questo è quello che è accaduto a Manuela Villa, la figlia del grande Claudio, che non era stata riconosciuta dall’artista romano al momento della nascita, ma che anzi è stata protagonista di una vera e propria battaglia legale che si è conclusa diversi anni dopo la scomparsa del “Reuccio”, avvenuta nel 1986. La donna è riuscita così a modificare all’anagrafe il suo nome solo nel 2004 (la stessa situazione è stata vissuta anche dal fratello Claudio). Ora lei non può che essere orgogliosa di potersi definire a tutti gli effetti una delle eredi di uno dei cantanti che ha scritto la storia della musica italiana.

Manuela Villà: età e carriera

Manuela Villa (all’anagrafe Maria Garofalo Pica) è nata a Roma il 7 febbraio 1966. Lei è nata dalla relazione che Claudio Villa ha avuto con Noemi Garofalo, ballerina e soubrette (sei anni prima aveva avuto un altro figlio, Claudio jr.). La figura della donna è stata determinate per sostenere la figlia nella lunga battaglia legale che l’ha portata a prendere il cognome del “Reuccio” (il suo vero nome era Carlo Pica). La causa era iniziata quando era ancora minorenne ed è arrivata a compimento solo nel 2004, in seguito alla pronuncia della Corte di Cassazione. A lei è rimasto un grande rammarico: non essere mai riuscita a duettare con il padre, pur avendone interpretato in più occasioni le sue canzoni.

A distanza di tempo, lei continua però a considerare il suo vero padre l’uomo che l’ha cresciuta, Elio. “Il mio papà è Elio, l’uomo che mi ha cresciuta – aveva detto in un’intervista -. Mio padre è l’uomo che mi ha permesso di nascere. Io chiamato Elio papà sin dal primo momento”.

La passione per la musica è nata in lei sin da piccolissima, al punto tale da spingerla a studiare canto e pianoforte a soli cinque anni. Da ragazza ha avuto modo di esibirsi in più occasioni all’estero, mentre in Italia la sua prima occasione è arrivata nel 1990, quando viene scelta per entrare a far parte del cast di “Piacere Raiuno”. In questa occasione lei ha la possibilità di mostrare le sue doti canore con i brani che hanno regalato successo e popolarità al padre, quali “Un amore così grande” e “Granada“. Nel suo curriculum non è mancata una partecipazione al Festival di Sanremo, data 2004, anno in cui è in gara con il gruppo Squadra Italia. Ad affiancarla c’erano Rosanna Fratello, Jimmy Fontana, Mario Merola, Nilla Pizzi, Giuseppe, Cionfoli, Gianni Nazzaro, Toni Santagata, Wess e Lando Fiorini.

Nel 2007 ha vinto “L’Isola dei Famosi”, mentre nel 2012 ha pubblicato il singolo “Io sono qui”.

La sua vita privata

Manuela si è sposata il 10 aprile 1999 con Marco Narducci. Nel 2004 è nato il loro unico figlio, Jacopo. I due si sono detti addio poco tempo dopo: secondo quanto raccontato dalla figlia d’arte, sarebbe stata lei a prendere la decisione, amareggiata per il comportamento dell’uomo, che l’avrebbe spesso lasciata sola con un bambino di pochi mesi.

Al momento la cantante avrebbe un altro compagno, ma non ne ha mai rivelato l’identità. “In passato ho sopportato tutto, ora voglio più bene a me – aveva raccontato a Caterina Balivo, ospite di ‘Vieni da me’ -. Devono sopportarmi gli altri. Un uomo c’è da sempre, ma a corrente alternata. Non è facile starmi accanto perché sono lunatica e quindi, nei momenti di luna, decido di essere libera. Lui è un uomo che non prevarica la donna, c’è massimo rispetto. Non è mai pesante nè volgare. È una persona raffinatissima”.


Tag: Claudio VillaManuela Villa