Quirinale, la vera storia del santino “Mattarella ovunque proteggimi”

Un santino di Mattarella con l’aureola, ideato da un sito di merchandising, impazza nelle chat dei politici alle prese con l’elezione del nuovo Capo dello Stato: ecco la sua origine

Quirinale, la vera storia del santino “Mattarella ovunque proteggimi”
Credit: lemagliettedellasalute.net
newsby Alessandro Boldrini27 Gennaio 2022


Il Presidente della Repubblica uscente, Sergio Mattarella, al quarto scrutinio per l’elezione del nuovo inquilino del Quirinale ha ottenuto 166 preferenze. Numeri in crescita rispetto a ieri, quando i voti erano 125. Secondo alcuni osservatori, una valida soluzione per superare lo stallo sarebbe dunque un mandato-bis dell’attuale Capo dello Stato, proprio come il suo predecessore Giorgio Napolitano.

L’ipotesi di un Mattarella-bis al Quirinale

E, come dimostrano le votazioni di oggi, è proprio questo l’auspicio di molti parlamentari, mentre i vertici dei partiti “litigano” sul nome del sostituto. Affidarsi nuovamente a Mattarella – che però si è sempre dichiarato contrario a una rielezione – sarebbe dunque la strada maestra per uscire dall’impasse. Tanto che tra le chat di deputati e senatori da giorni rimbalza l’immagine di un santino con il volto del Presidente accompagnato dalla scritta “Ovunque proteggimi”.

Il primo a parlarne è stato il settimanale L’Espresso, secondo cui alcuni parlamentari si aggirerebbero per i corridoi di Montecitorio addirittura con l’immaginetta in tasca. Il quotidiano La Repubblica ha addirittura fatto un nome, quello del deputato dem Walter Verini, sostenitore del duo Draghi-Mattarella per guidare il Paese fra Palazzo Chigi e Quirinale. Di rimando, altre agenzie e testate hanno poi ripreso la notizia dell’esistenza di questo santino, nato ovviamente con un intento goliardico.

Ecco l’origine del santino del Capo dello Stato

A crearlo è stato infatti il sito ‘Le magliette della salute’, che da tempo vende t-shirt con luoghi comuni, frasi ironiche o meme, anche di carattere politico. Ne è un esempio la maglia che raffigura un gesticolante Antonio Di Pietro, il celebre ex magistrato di Tangentopoli, che invita tutti ad avere in tempo di Covid le “mani pulite” come nel 1992. Ma questo sito di merchandising è apprezzato anche per l’attenzione verso il cliente.

Non a caso le magliette arrivano a casa all’interno di una simpatica scatola per la pizza; mentre, in fase d’acquisto, è perfino possibile avanzare richieste singolari (se non addirittura no-sense) come foto dei più disparati personaggi autografate dal venditore. E proprio sullo store è possibile trovare la t-shirt che raffigura l’ormai celebre santino “Ovunque proteggimi” di Mattarella, oltre a una miniatura adesiva dell’immaginetta stessa. Ecco svelata l’origine dell’ultima boutade della politica romana.


Tag: QuirinaleSergio Mattarella