Governo e partiti: quali saranno
i prossimi appuntamenti politici

Chiuse le elezioni amministrative, la partita dei prossimi mesi si giocherà molto tra Legge di Bilancio e voto del nuovo Presidente della Repubblica; senza dimenticare la fine dello stato d’emergenza

Elezione del Presidente della Repubblica: fissata la data d’inizio
Palazzo del Quirinale, sede della Presidenza della Repubblica
newsby Lorenzo Grossi19 Ottobre 2021


Con i ballottaggi del 17 e 18 ottobre si sono ufficialmente chiuse le elezioni Comunali di questo autunno. Per quanto l’ultimissima parte della tornata elettorale si terrà tra il 24 e il 25 ottobre (con i ballottaggi comunali in Sicilia, Sardegna e Alto Adige), oramai i partiti si stanno concentrando sui prossimi appuntamenti politici. Sfide che non saranno solamente elettorali, perché da qua a metà del 2022 (almeno) tanti saranno i temi di discussione in ballo a livello politico-istituzionale.

Legge di bilancio: tra reddito di cittadinanza e quota 100

Partiamo dalla Legge di Bilancio. Dalla revisione del reddito di cittadinanza, alla riforma degli ammortizzatori sociali e a quella del fisco col taglio del cuneo fiscale sono tante le misure su cui si lavora a Palazzo Chigi. Senza dimenticare che il governo sta anche lavorando per definire le sorti di Quota 100, in scadenza a fine anno. Una delle ipotesi è quella di sostituirla con l’Ape contributiva. In sostanza, le persone di 63 o 64 anni potrebbero accedere alla quota contributiva maturata alla data della richiesta, per poi avere la pensione completa al raggiungimento dell’età di anzianità. E sullo sfondo resta ancora lo scontro sulla riforma del catasto.

Prossimi appuntamenti politici: il nodo del Green pass

È evidente che più si alzerà il tasso di persone vaccinate più il Green pass sarà sempre meno esiziale. La data da segnare in rosso sul calendario sarà quella del 31 dicembre, quando scadrà l’ultima proroga dello stato di emergenza. Dal 1° gennaio 2022 si tornerà alla piena normalità? Difficile prevederlo ora. Di certo, il 90% di vaccinati potrebbe essere considerato una quota sufficiente per dire addio a mascherine e distanziamento fisico anche in luoghi affollati al chiuso. Insomma: rimettere, di fatto, le lancette dell’orologio al 20 febbraio 2020.

I temi più “civili”: che fine ha fatto il ddl Zan?

Nelle prossime settimane si potrebbe tornare ad affrontare anche la questione legata ai temi civili. Il ddl Zan, per esempio, aveva catalizzato per settimane il dibattito politico. Stiamo parlando della proposta di legge contro l’omotransfobia. Non si è però poi arrivati al voto finale, per l’ostruzionismo del centrodestra e il sopraggiungere della sospensione estiva dei lavori dell’aula. La discussione però non è stata calendarizzata. Ritornerà in auge? Nei prossimi appuntamenti politici, poi, attenzione massima ad altri temi divisivi come lo scioglimento di Forza Nuova e la questione del muro anti-migranti chiesto da 12 Paesi dell’Unione Europea.

Le elezioni in vista nel 2022

Nessuno sa ancora sostenere con certezza se le prossime elezioni politiche nazionali si terranno nella primavera del 2023 (come da scadenza costituzionale della legislatura parlamentare) oppure se verranno anticipate di un anno esatto. Di sicuro molto dipenderà dall’elezione del prossimo Presidente della Repubblica (febbraio 2022): se sarà Mario Draghi a succedere a Sergio Mattarella al Quirinale, è molto probabile che le Camere vengano sciolte. Altrimenti l’esperienza di governo proseguirà di un altro anno. In ogni caso, anche senza l’elezione del nuovo Parlamento, nel 2022 si terranno almeno tre importanti tornate elettorali. Tra maggio e giugno molti Comuni importanti andranno al voto: Genova, Palermo, L’Aquila, Catanzaro, Parma, Piacenza, Verona, La Spezia, Padova, Alessandria, Asti, Como, Lodi, Monza, Pistoia, Rieti e Oristano. Poi, tra ottobre e novembre, sarà il momento anche della Sicilia, ora a guida centrodestra. Ultimissimo antipasto prima delle elezioni politiche del 2023. Nel frattempo, in estate, saranno (forse) stati sottoposti al voto i referendum su Eutanasia Legale, Giustizia, Cannabis e Abolizione della caccia. Non esattamente temi che vedranno un’uniformità di giudizio tra l’opinione pubblica.


Tag: elezioni comunaliGovernolegge di bilancio