Elezioni, il centrodestra vince con più del 44%. Scende la Lega

A fare la locomotiva è Fratelli d'Italia, che con il 26% è stato il partito più votato dagli italiani

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia
Foto | Newsby
newsby Alessandro Bolzani26 Settembre 2022


Gli exit poll parlano chiaro: la coalizione di centrodestra è uscita a testa alta dalle ultime elezioni politiche, con il 44,10% dei voti alla Camera e il 44% al Senato. A fare la locomotiva è Fratelli d’Italia, che con il 26% è stato il partito più votato dagli italiani. La Lega, invece, ha subito un crollo importante, passando dal 17% delle preferenze del 2018 all’attuale 8,5% (non lontano dall’8% di Forza Italia). Se i partiti rispetteranno quanto detto nel corso della campagna elettorale, la prospettiva di vedere Giorgia Meloni come prima premier donna della storia italiana si fa sempre più concreta.

Elezioni, i risultati della coalizione di centrosinistra

Per quanto riguarda la coalizione di centrosinistra, il Pd ha ottenuto il 19,4% dei voti, non distaccandosi troppo dai risultati del 2018 (quando arrivò al 18, 72% alla Camera e al 19,12% al Senato). Alleanza Verdi-Sinistra ha superato la soglia di sbarramento del 3%, non raggiungendo però i risultati sperati, come dichiarato da Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde. “L’alleanza con il M5S Stelle era necessaria“, ha dichiarato parlando con AdnKronos. “Avevamo già avvisato il Paese del rischio cui andavamo incontro, ovvero di questa destra sovranista ed estrema. Quello che è mancato nel Paese, da parte di chi doveva metterle in campo, sono la consapevolezza, la responsabilità e l’unità“, ha aggiunto.

+Europa, invece, rischia di fermarsi al 2,95%, poco al di sotto della soglia di sbarramento. Il risultato peggiore l’ha ottenuto Impegno Civico, il partito di Luigi Di Maio,  che si è fermato al di sotto dell’1%. Inoltre, il suo leader ha perso la sfida a Fuorigrotta, dove ha ottenuto il 24,4% delle preferenze, troppo poco per continuare a restare a Montecitorio.

Il Movimento 5 Stelle ottiene il 14,9%

Nel caso del Movimento 5 Stelle, è difficile parlare in modo netto di una vittoria o di una sconfitta. Senza ombra di dubbio il partito ha perso parecchi consensi rispetto al 2018, quando aveva ottenuto più del 32% dei voti. Tuttavia, la debacle annunciata dalle previsioni iniziali non si è verificata. Giuseppe Conte è riuscito a guidare il partito verso un onesto 14,9%, che ne certifica delle condizioni di salute migliori del previsto.


Tag: CentrodestraElezioni 2022Fratelli d'Italia