Il cane che vive più a lungo? Il Jack Russell Terrier. Ecco i motivi

A rivelarlo è uno studio americano: le razze più longeve sono state selezionate per potere essere impiegate in lavori utili all’uomo

Il cane Jack Russell Terrier
Foto Pixabay | NickTrumble
newsby Lorenzo Grossi30 Aprile 2022


Il Jack Russell Terrier è il cane più longevo tra tutte le razze esistenti di questo quattrozampe. È piccolo; più lungo che alto. Intelligente e molto, ma davvero molto, attivo e saltellante. Questo suo “primato”, condiviso con lo Yorkshire Terrier, lo vede arrivare a una vita media di quasi 13 anni. Tre volte di più dei cosiddetti cani brachicefali, come i Bouledogue francesi, che sono in coda alla classifica con una vita media di soli quattro anni e mezzo. Questi sono i risultati di uno studio, pubblicato sulla rivista Scientific Reports, condotto dai ricercatori della National Taiwan University e del Royal Veterinary College, che hanno raccolto informazioni sulle aspettative di vita dei cani nel Regno Unito.

Il team ha valutato oltre 30 mila cartelle con i dati associati alla morte di questi animali, avvenute in tutto il Regno Unito dal 2016 al 2020. Stando a quanto emerge dall’indagine, il cane più longevo risultava il Jack Russell Terrier, con un’aspettativa di vita media di 12,72 anni, seguito da Yorkshire Terrier, che invece viveva mediamente 12,54 anni. In terza posizione il Border Collie, con una prospettiva di circa 12,10 anni. Subito sotto lo Springer Spaniel, con 11,92 anni, poi i meticci (11,82), anche loro presi in considerazione, e poi Labrador Retriever (11,77 anni).

Come nasce il cane Jack Russell Terrier

Come spesso è capitato nel passato, le razze di cani sono state selezionate per poter essere impiegate in lavori utili all’uomo. E il longevo Jack Russell Terrier non fa eccezione. Il primo ad allevarli fu il reverendo John Russell (detto Jack), un parroco con la passione per la caccia. Il sacerdote cercava un cane capace di inseguire la volpe, ma che avesse anche un pelo bianco per essere facilmente visibile nei boschi.

Così nel 1819 acquistò una piccola femmina di Terrier bianco e marrone chiaro di nome Trump da un lattaio nel piccolo villaggio di Elsfield. È lei la capostipite di questa razza di cui tutti oggi conosciamo l’incredibile energia. Lo studio mette in evidenza il problema di alcuni dei cani brachicefali, ossia le razze caratterizzate da un muso piatto, come i Bouledogue francesi, che hanno una vita media di 4,53 anni, e come i Carlini e i Bulldog inglesi che arrivano a 7,65 anni.

La differenza anagrafica tra gli esemplari maschili e femminili

Considerate le razze in modo complessivo, gli esemplari maschili avevano una vita media di 11,1 anni, circa quattro mesi in meno rispetto alle controparti femminile. “Probabilmente questa differenza è legata alla sterilizzazione, che viene praticata più spesso nelle femmine che nei maschi”, spiega il professor Dan O’ Neill, coautore della ricerca. “Ma anche perché questi ultimi sono più propensi a esporsi a situazione rischiose che le femmine evitano”.


Tag: CaniJack Russell Terrier