Fase 2, carabinieri Milano: “Facciamo appello a responsabilità delle persone”

Il Maggiore Carmine Elefante dei carabinieri di Milano: "Strutturati a contrastare, con presenza massiccia, comportamenti errati"

Fase 2, Carabinieri Milano:
Fase 2, Carabinieri Milano: "Facciamo appello a responsabilità delle persone"
newsby Antonio Lopopolo7 Maggio 2020


A Milano la Fase 2 dell’emergenza coronavirus è iniziata ormai da qualche giorno e uno dei numerosi posti di blocco presenti in città è l’occasione per osservare l’operato dei carabinieri di Milano. I militari sono impegnati a controllare gli spostamenti e le relative autocertificazioni dei cittadini. C’è chi è costretto a muoversi per esigenze lavorative, chi per motivi urgenti e, chi, invece, si sposta per ritrovare l’affetto di un congiunto o passeggiare per mantenersi in forma.

I carabinieri di Milano: “Strutturati a contrastare erronei comportamenti”

Delle attività svolte dai carabinieri ha parlato il maggiore Carmine Elefante, Comandante nucleo radiomobile carabinieri di Milano. “La nostra premura, fin dal primo momento, è stata quella di interpretare correttamente il livello di rischio che ci veniva spiegato giorno per giorno dall’autorità sanitarie nazionali. Abbiamo strutturato una rete di controlli che fosse coerente con la necessità del distanziamento sociale, vero strumento per contrastare la diffusione del virus“, le sue parole.

E ancora: “Se la Fase 1 è stata caratterizzata dall’imposizione di uno stile di vita diverso, rispetto a quello al quale eravamo abituati, con la Fase 2 è richiesta maggiore responsabilità da parte delle persone – prosegue Elefante -. Mantenendo una rete capillare di controlli sul territorio siamo strutturati a contrastare, con forte presenza, eventuali erronei comportamenti“.


Tag: CoronavirusMilano