Autore: Sara Iacomussi

Classe 1992, da ottobre 2018 è la corrispondente da Torino per importanti editori in veste di videogiornalista. Formata al Master in Giornalismo Giorgio Bocca, è professionista dal 2017

Inizia oggi il Salone Internazionale del Libro di Torino, e per l’inaugurazione si sono presentati al Lingotto, in rappresentanza del Governo, Dario Franceschini, ministro della Cultura, e Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca. Già il primo giorno del Salone Internazionale del Libro di Torino ha fatto registrare code fuori dal Lingotto e novità dentro. Tra esse spiccano la Casa della Pace e il Bosco degli Scrittori. L’organizzazione: “Il Salone del Libro più bello di sempre” “Questo è il Salone del Libro più grande di sempre e anche il più bello di sempre. C’è questo Bosco degli Scrittori, un…

Read More

“Non aspetto altro che domani, perché la finale sarà ba-ba-bam”. La racconta così Laura Pausini, conduttrice dell’Eurovision, alla domanda in conferenza stampa sull’agitazione prima della finalissima a Torino. Ma sono tanti i momenti che certificano l’entusiasmo dilagante che in questi giorni ha coinvolto l’intera città. Eurovision: la tensione e l’entusiasmo dei conduttori “Mi sento molto onorato di essere qui con Laura e Mika – ha aggiunto Alessandro Cattelan -. La mattina prima della semifinale mi sono svegliato molto stressato, ma poi mi sono detto: goditela. Voglio divertirmi con i miei amici”. Infine, Mika: “Il mio primo pensiero è stato: ‘Oh…

Read More

“Tutto molto bello, la mostra, la città e il contesto. Anche se sembra brutto dire solo questo”. Blanco e Mahmood, i due concorrenti per l’Italia all’Eurovision, sono andati questa mattina alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino per vedere la mostra sulle loro fotografie scattate per Vanity Fair. L’entusiasmo di Blanco e Mahmood: “Bella Torino, bello tutto” Un vero e proprio bagno di folla per i due vincitori di Sanremo 2022, che proprio in virtù dell’exploit al Festival sono a Torino per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest. “Ragazzi, ci potete far vedere le foto? Altrimenti siamo venuti qua per vederle…

Read More

Durante la prima conferenza stampa dedicata ai conduttori dell’Eurovision, Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika hanno risposto alle domande della stampa. Quando i giornalisti hanno chiesto di esprimere un pensiero per l’Ucraina, gli host non hanno avuto alcuna esitazione. “È una parola molto semplice: musica, un messaggio di speranza e unità. Dobbiamo continuare con la musica dal vivo e non fermarci. Siamo qui tutti insieme tenendoci per mano per dire una cosa molto semplice: musica significa pace”, ha risposto Laura Pausini. “Eurovision ha sempre avuto un grande messaggio di pace e rispetto – ha aggiunto Alessandro Cattelan – penso che…

Read More

“Putin vuole trovare un modo per giustificarsi, ma tutto ciò che afferma è una menzogna”. Così Kirill Martynov, vicedirettore del quotidiano Novaja Gazeta, intervenuto oggi a Torino alla Scuola Holden per parlare della situazione in Russia. Novaja Gazeta è il giornale russo recentemente chiuso dal Cremlino, in quanto uno dei pochi a opporsi al regime di Vladimir Putin. Russia: in che cosa e come mente Putin Martynov è quindi andato più in profondità su quelle che definisce le “bugie” di Putin: “Mente quando dice che sono stati costretti a farlo, che bisogna capire la Russia, che la Nato è stata…

Read More

A Torino è già Eurovision Song Contest mania. La città si prepara ad ospitare l’attesissima rassegna musicale, e a piazza Vittorio è già festa. Alcuni tra i cantanti e le band che provengono da tutta Europa si sono infatti dati appuntamento in uno dei luoghi simbolo del capoluogo piemontese. E l’entusiasmo generale nell’incontro con i vari artisti è già alle stelle. Torino impazzisce per Subwoolfer e Citi Zeni Lo dimostra il grande ballo collettivo che si è scatenato in piazza Vittorio. Una vera e propria festa, per incontrare e conoscere persone, e ballare con il maggior numero possibile di torinesi…

Read More

La band torinese Eugenio in Via di Gioia ha improvvisato un concerto a Palazzo Madama, media center per l’Eurovision Song Contest a Torino, alla presenza del sindaco del capoluogo piemontese, Stefano Lo Russo, e dell’ad di Iren, Gianni Vittorio Armani. Un clima festoso che ha contagiato anche Lo Russo, che si è fatto prendere dall’entusiasmo per l’Eurovision e dalla carica degli Eugenio in Via di Gioia, cantando con la band torinese “Gianna” di Rino Gaetano. Eurovision, Eugenio in Via di Gioia: “Blanco suona con noi” “Musica Ovunque è un progetto che abbiamo portato avanti con Iren e Comune di Torino…

Read More

“Non nego una fortissima emozione, oggi parte ufficialmente la macchina dell’Eurovision. Torino sarà la capitale della musica europea e mondiale e sarà nelle case di tutto il mondo”. Lo ha detto Stefano Lo Russo, sindaco di Torino, all’inaugurazione dell’Eurovillage al parco del Valentino che ospiterà gli eventi collaterali della kermesse musicale al via il 10 maggio. “È stato uno sforzo organizzativo rilevante, sono mesi che lavoriamo per arrivare pronti con una Città che davvero merita di tornare capitale europea e auspichiamo possa esserlo non solo della musica, ma di tutta la cultura. Vogliamo una nuova fase di vita della città”.…

Read More

Gli Invincibili, prima della tradizionale messa a Superga, sono stati ricordati nel giorno del Grande Torino, 4 maggio, al Cimitero Monumentale, alla presenza del presidente granata, Urbano Cairo, e del sindaco Stefano Lo Russo. Grande Torino, Cairo: “Invincibili amati da tutta Italia, non solo dai granata” “È sempre toccante ricordare il 4 maggio, e poi venire qui al Monumentale con le tombe degli Invincibili è sempre toccante”. Così Urbano Cairo, presidente granata, al Cimitero Monumentale di Torino per ricordare gli Invincibili nel giorno del ricordo, 4 maggio. “Si è detto tanto sul Grande Torino, è difficile aggiungere qualcosa di nuovo.…

Read More

È stato firmato a Torino il primo protocollo di intesa per garantire cure socio-sanitarie ai senza fissa dimora. “È molto importante, è il primo esempio in Italia, una buona prassi da portare avanti con molta concretezza”, ha commentato Raffaele Ruberto, il prefetto della città. “C’è un approccio a 360° al problema: non si tratta solo di trovare un alloggio a chi è senza fissa dimora, ma legato anche agli aspetti socio-sanitari. Tutti coloro che possano avere necessità di assistenza possono usufruirne, oltre ai 700 posti letto messi a disposizione”. Torino, Lo Russo: “Per persone senza fissa dimora 12 milioni di…

Read More