Autore: Francesco Maviglia

Classe 1996, videomaker e videoreporter. Si occupa principalmente di Politica e Cronaca. Formato all’Università degli Studi di Pavia e all’accademia di cinema di Milano.

“Per fortuna abbiamo Mattarella”, commenta un passante in Corso Buenos Aires, “Una crisi in questo momento è sconcertante”, aggiunge. Sono molti i cittadini di Milano che si dicono preoccupati per via della crisi di Governo, “Draghi mi ispira fiducia, in questo momento serve rigore”, il commento che va per la maggiore. Ma c’è anche chi è dispiaciuto per Giuseppe Conte: “Noi preferivamo lui”, dicono due giovani ragazzi mentre fanno shopping per le vie di Milano. “Draghi? Così tra due anni saremo vivi” Non arrivano dunque solo da Roma e in particolare dai dintorni di Palazzo Chigi e Montecitorio le opinioni…

Read More

La Triennale di Milano ha riaperto al pubblico dopo la chiusura imposta con le misure contenitive del Covid-19. Da oggi, sarà infatti possibile visitare il Museo del Design Italiano e la mostra Claudia Andujar: la lotta Yanomami. Triennale Milano, Boeri: “Era ciò di cui avevamo bisogno” Della riapertura ha parlato l’architetto e presidente di Triennale Milano, Stefano Boeri, che si è detto felice ed entusiasta. “Era una cosa di cui tutti noi avevamo bisogno”, le sue parole. Nonostante la Lombardia sia appena entrata in zona gialla, Boeri si è detto preoccupato che un eventuale peggioramento della situazione della pandemia in…

Read More

Conclusa la giornata di sciopero generale del 29 gennaio, il sindacato Si-Cobas, insieme con i SLAI Cobas, ha organizzato un flash mob in piazza del Duomo, a Milano, per protestare contro le misure e le decisioni del governo in riferimento alla pandemia da Covid-19. “Veniamo da una giornata importantissima di mobilitazione, quella di ieri, in cui c’è stato uno sciopero generale dei lavoratori affiancati dagli studenti in tutta Italia. Oggi siamo qui in una piazza che dà sostegno allo sciopero di ieri, in cui i lavoratori hanno contestato la gestione della crisi pandemica da parte di questo governo. L’esecutivo non…

Read More

“Ibrahimovic ha chiesto scusa per l’espulsione, da grande campione qual è”. È questa la rivelazione di Stefano Pioli, allenatore del Milan, dopo il derby di Coppa Italia perso in extremis contro l’Inter, che vede così i nerazzurri avanzare alle semifinali. La prova dello svedese, in particolare, è finita nel mirino dei critici: dopo il gol che ha portato i rossoneri in vantaggio al 31′, Ibra è stato prima protagonista di un acceso diverbio con l’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku e poi ha costretto i suoi compagni a giocare con un uomo in meno per il secondo cartellino giallo ricevuto al 58′,…

Read More

“La mancata registrazione dei guariti è una falsa notizia, come si evince dai flussi pubblici, come quello della Protezione Civile che registra quotidianamente casi, guariti e decessi”. È quanto ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, riferendo in Consiglio regionale sulla vicenda della zona rossa. “I flussi di Regione”, ha aggiunto Fontana, “sono sempre stati inviati correttamente, come validato sempre da Iss ogni settimana. I nostri dati sono sempre stati coerenti con i flussi provenienti dai sistemi informativi delle ATS. Mantenendo anche le eventuali incompletezze senza interventi forzati da parte di Regione. I nostri tecnici non hanno mai…

Read More

“Gli errori sono stati ripetutamente segnalati, sia ad Ats Milano che alla Regione. Ma nessuno ci ha risposto”. È quanto spiega il sindaco del Comune di Segrate, Paolo Micheli, a proposito dell’errore sul calcolo Rt dei dati forniti al ministero della salute da parte di Regione Lombardia. Il sindaco di Segrate spiega l’errore sui numeri “L’errore è semplice – spiega il sindaco di Segrate -. Il 12 ottobre è arrivata un’ordinanza dal ministero della Salute. Quest’ordinanza diceva che una persona poteva essere dichiarata guarita da Covid senza il secondo tampone. Si tratta del tampone che certifica la guarigione”. Proprio questo…

Read More

Il 23 di gennaio l’opera torna in scena al teatro alla Scala di Milano. A undici mesi dalla chiusura per il primo lockdown del 23 febbraio, il teatro milanese realizza “Così fan tutte” di Mozart. “Ovviamente sarà uno spettacolo senza pubblico e al momento è la cosa che più ci manca”, spiega Lorenza Cantini, regista collaboratore. “Siamo abituati a fare spettacoli e prove sapendo che non ci saranno spettatori”, continua. “Ma quando si va in scena vedere il teatro vuoto è davvero difficile, abbiamo bisogno del contatto umano. Il teatro è nato con qualcuno che si presenta al pubblico. Serve…

Read More

Dopo le proteste avvenute solo qualche giorno fa presso il Liceo classico Manzoni, in via Orazio, a Milano, gli studenti meneghini tornano a occupare le scuole contro la didattica a distanza. Questa mattina alcuni membri dei collettivi hanno occupato il cortile del Liceo classico Tito Livio, in via Circo. “Siamo qui per protestare, perchè il governo non ci ha dato risposte ed è un anno che siamo in questa situazione. Ci sentiamo l’ultima ruota del carro e meritiamo maggiore rispetto. Servono più certezze per le riaperture, Noi vogliamo tornare a scuola, in una scuola sicura che ci garantisca delle sicurezze”,…

Read More

Circa una quarantina di studenti del Liceo Manzoni di via Orazio, a Milano, ha occupato il cortile dell’istituto in segno di protesta. La Digos, in coordinamento con la preside della scuola ha chiamato i genitori dei ragazzi, che hanno così commentato l’occupazione dei figli: “Pienamente d’accordo con l’azione dei nostri ragazzi, stanchi da mesi di Dad”, spiega la madre di una studentessa. “Hanno pienamente il diritto di protestare”, aggiunge infine. “Non ci fermeremo, vogliamo che la scuola riapra”, spiegano gli organizzatori del presidio. L’occupazione del Liceo Manzoni “Stamattina noi ragazzi e ragazze del Liceo Manzoni abbiamo occupato il cortile della…

Read More

La Juventus vince 3-1 contro il Sassuolo e sale al quarto posto in classifica, a -7 dal Milan capolista ma con una partita in meno rispetto ai rossoneri. Una vittoria sofferta, che arriva nonostante una prestazione non certo esaltante. Lo stesso tecnico bianconero, Andrea Pirlo, si è presentato visibilmente seccato in conferenza stampa: “È un segnale per noi, dovevamo dare continuità per continuare questa cavalcata. Abbiamo sofferto per mancanza di concentrazione, pensavamo fosse chiusa. Quando sei pigro vai incontro a queste sorprese e poi abbiamo dovuto faticare per vincerla”, le sue parole. E ancora: “Mi sono arrabbiato, abbiamo sbagliato già…

Read More