Lega in fibrillazione: “Salvini non in discussione, Governo? Csx ne mina tenuta”

Giorgetti conferma la leadership del segretario, Romeo i temi cari alla Lega: "Noi non siamo divisivi, altri mettono maggioranza a rischio"

Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo economico e nome in grande ascesa nella Lega
Foto | Newsby
newsby Alessandro Boldrini4 Luglio 2022



La leadership di Salvini non è discussione“. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, al termine del consiglio federale della Lega in via Bellerio. Una questione di grande attualità, dopo il crollo del Carroccio alle ultime elezioni amministrative e le discussioni sulla tenuta della coalizione di centrodestra.

Lo status di Salvini e la voce della Lega secondo Giorgetti

La Lega è la Lega. Ha le sue idee in qualsiasi luogo dove opera, che sia in Parlamento, che sia al Governo o che sia ai governi regionali – ha aggiunto Giorgetti –. Giustamente porta avanti la sua linea, e quindi è giusto che anche all’interno del Governo facciamo sentire la nostra voce. Credo che ci siano problemi enormi di tipo internazionale ed altro. Questo fa sì che, probabilmente, non possiamo fare tutto quello che abbiamo in mente di fare. Poi ci saranno le elezioni, le vinceremo e faremo tutto quello che vorremo“.

Il quadro, in realtà, appare meno roseo rispetto a quanto tracciato da Giorgetti. Non a caso il crescente astensionismo ha colpito la Lega più di molte altre forze politiche. E la presenza del Carroccio nella maggioranza di governo, oltre a creare polemiche interne nella coalizione, ha generato anche un chiaro auspicio di Giorgia Meloni. “Un vertice (del centrodestra, ndr) non è ancora in calendario, ma penso ci si debba vedere prima possibile su come proseguire, per guardare avanti e non indietro“, ha chiaramente affermato la leader di Fratelli d’Italia.

Tenuta della maggioranza a rischio? L’opinione di Romeo


E proprio la permanenza del Carroccio nel Governo appare in queste ore più in bilico che in passato. “Noi abbiamo un atteggiamento costruttivo, ma ci sono temi che a noi sono particolarmente cari. A partire dai salari adeguati al reale costo della vita, le pensioni, la pace fiscale, lo sconto benzina. La Lega ha ribadito che, chiaramente, se si mettono in campo e in Parlamento temi divisivi, così come era stato con il Ddl Zan, indubbiamente questo va a minare la tenuta del Governo“. Così Massimiliano Romeo, durante un punto stampa al termine del consiglio federale del partito in via Bellerio.

Questo – ha aggiunto il capogruppo della Lega al Senato – mette sicuramente a rischio il fatto che il Governo possa andare avanti con una certa stabilità. In questo caso non siamo noi che poniamo temi divisivi, ma sono sempre gli altri che lo fanno. Se la sinistra persegue e va avanti per questa strada evidentemente la tenuta del Governo potrebbe anche essere a rischio. Noi facciamo i responsabili, e da responsabili lavoriamo per il bene degli italiani“, ha ribadito Romeo.


Tag: Giancarlo GiorgettiGovernoLegaMassimiliano RomeoMatteo Salvini