Milan, Pioli nei guai: il preoccupante dato spiazza tutti

Il Milan si gioca tanto, se non tutto, in questo finale di stagione, tra qualificazione in Champions League e semifinale della stessa ma il dato ora preoccupa e non poco.

Il Milan si sta giocando tutto in questo finale di stagione. Tra qualificazione alla Champions League e semifinale della stessa da disputare con due Euroderby, tra andata e ritorno, contro l‘Inter. Eppure in campionato i rossoneri stanno spesso facendo fatica. Così come accaduto ieri contro la Cremonese, match ripreso solo all’ultimo con un pareggio grazie al gol segnato su punizione nei minuti finali da Junior Messias.

Lo stesso Stefano Pioli sa che qualcosa non va e che il Milan sta giocando con il fuoco. Perciò, nella serata di ieri, dopo il pareggio agguantato all’ultimo contro la Cremonese, ha dichiarato in conferenza: “Ora come ora manca la determinazione e la lucidità nello sbloccare le partite. Dobbiamo essere più incisivi e precisi. Stiamo buttando via dei punti che in campionato possono costare cari“.

“Comunque la squadra – ha aggiunto – non è stanca, ho visto una squadra con tanta energia. Se la Champions che arriva è un bene o un male? Beh, è ovviamente un bene, da quanti anni non giochiamo una semifinale? Abbiamo meritato questa situazione e vogliamo continuare a provarci”. Eppure c’è un dato che ‘incastra’ i rossoneri e preoccupa un intero ambiente.

Milan, il turnover non (ri)paga e Pioli si complica la vita: il dato non mente

Il Milan non ha brillato ieri contro la Cremonese e l’ha dimostrato il fatto che il pareggio, di 1-1, sia arrivato solo alla fine grazie a una punizione segnata da Junior Messias. Stefano Pioli ha attuato, ancora una volta, un ampio turnover che alla fine non ha ripagato. Anzi, ha fatto in fin dei conti perdere punti importanti. E il dato in questo senso non mente.

Media punti Milan
Milan, troppi punti persi per strada in questo 2023: il dato preoccupa l’ambiente rossonero (LaPresse) Newsby.it

Contro la Cremonese, infatti, il Milan ha ottenuto il settimo pareggio di questo 2023. E il rischio è quello di restare escluso dalla prossima stagione di Champions League, vitale a livello di remunerazione economica. In media, i rossoneri, hanno ottenuto in questo nuovo anno solamente 1,38 punti a partita. Troppo poco per una squadra di livello come il Milan che porta il Tricolore sul petto. E troppo poco se l’obiettivo Champions vuole essere centrato con le poche giornate di campionato italiano di massima serie che restano da giocare.

Impostazioni privacy