Inter, caso Lukaku: ora suona il doppio allarme

Inzaghi in panchina
Inzaghi alle prese con il caso Lukaku (LaPresse) Newsby
newsby Salvatore Stella10 Gennaio 2023


10Suona l’allarme Lukaku in casa Inter. L’attaccante belga, dopo l’opaca prestazione contro il Monza, ha accusato un leggero acciacco fisico che lo escluderà dall’imminente match di Coppa Italia. A rischio anche la sfida contro il Verona della 18^ giornata

Lukaku, che succede? Impatto insufficiente dell’attaccante belga nella sua seconda esperienza nerazzurra. Il centravanti dell’Inter, dopo una prima parte di stagione trascorsa in infermeria, continua a faticare nel ritrovare la migliore condizione fisica. Benino contro il Napoli, male contro il Monza: la sensazione è che l’ex Chelsea stia trovando grosse difficoltà nel nuovo tema tattico di Inzaghi.

Cosa potrebbe accadere in vista del futuro? Difficilmente Inzaghi deciderà di bocciare il centravanti classe 1993, ma attenzione all’ottimo stato di forma di Dzeko. Il centravanti bosniaco potrebbe superare, almeno momentaneamente il numero 90 nerazzurro e affiancare Lautaro Martinez al centro dell’attacco dell’Inter. Le condizioni fisiche di Lukaku potrebbe far suonare il primo campanello d’allarme per Inzaghi.

Il secondo allarme, invece, come accennato, potrebbe sollevare punti interrogativo dal punto di vista tattico. Lukaku, attualmente, resta confermato come centravanti titolare al fianco di Lautaro Martinez, ma se l’impatto del centravanti belga non subirà una drastica accelerata, la sensazione è che Dzeko possa superare l’ex Chelsea in maniera definitiva. Una risposta scontata alle difficoltà di Lukaku potrebbe essere legata ai problemi fisici di inizio stagione, trascinati fino alla spedizione Mondiale con il Belgio in Qatar. Simone Inzaghi, dal canto suo, ha confermato la piena fiducia nell’attaccante belga in attesa del suo ritorno al 100% della condizione fisica.

Inzaghi in panchina
Inzaghi e il caso Lukaku in vista del girone di ritorno (LaPresse) Newsby

Il caso Lukaku e gli aggiornamenti dall’infermeria dell’Inter

Non solo Lukaku, come confermato dalle ultime giornate, anche Correa ha recuperato totalmente dal recente infortunio al tendine d’Achille. Inzaghi, come sottolineato nell’ultima conferenza stampa, potrà contare sul recupero dei quattro attaccanti, aspetto fondamentale per il turnover e rotazioni. Restano da valutare le condizioni di De Vrij, il quale potrebbe tornare nell’elenco dei convocati già dalla prossima 18^ giornata contro il Verona.

Attenzione anche alle condizioni di Brozovic, fermo ai box per un problema muscolare. Il centrocampista croato proverà a tornare in campo tra la 19^ e la 20^ giornata di Serie A. Nessuna corsa contro il tempo e nessun particolare allarme. Da valutare anche il recente infortunio di Handanovic. Il portiere nerazzurro ha accusato un problema al soleo del polpaccio. L’ex Udinese dovrebbe recuperare in circa 15 giorni. Nel corso della prossima settimana sarà sottoposto a nuovi esami per valutare i progressi e i nuovi tempi di recupero. Come detto, salvo clamorosi colpi di scena e possibili complicazioni, Handanovic tornerà a disposizione tra circa due settimane. Per il momento, come da gerarchie, sarà Cordaz a vestire i panni del vice Onana, quest’ultimo ormai confermatissimo come primo portiere in vista del presente e del prossimo futuro.