Feltri: “Capire quello che fa Salvini è difficile, serve psichiatra”

Il direttore editoriale di Libero: "Coalizione Cdx? Contiamo i voti e poi vedremo chi guiderà la macchina. Chiedersi ora cosa faranno Berlusconi e Salvini non serve a nulla"

newsby Redazione1 Maggio 2022



A margine della conferenza programmatica di Fratelli d’Italia a Milano, Vittorio Feltri ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa. In particolare si è soffermato su un’eventuale coalizione dei partiti di centrodestra, sottolineando che se ne potrà parlare solo dopo le elezioni. “Contiamo i voti e poi vedremo chi guiderà la macchina. Inutile parlarne ora. Chiedersi cosa faranno Berlusconi e Salvini non serve a nulla“. Feltri ha poi definito le recenti mosse del leader della Lega “incomprensibili“. “Capire quello che fa Salvini è diventato un problema serio. Bisognerebbe chiamare anche degli psichiatri, forse. Non credo che la sua partecipazione alla conferenza possa essere un problema. Se passerà sarà comunque un ospite e non un protagonista“, ha chiarito Feltri.

Lobby Nera, Feltri: “Fidanza? Non so nemmeno chi sia”


Feltri ha poi risposto ad alcune domande di un giornalista di Fanpage inerenti l’inchiesta Lobby Nera, che ha visto coinvolti diversi esponenti milanesi di Fratelli d’Italia, tra cui il parlamentare europeo Carlo Fidanza. Il direttore editoriale di Libero ha affermato di non conosce il politico in questione e di non essere interessato a quello che fa. Incalzato dal giornalista, Feltri ha poi liquidato in breve la questione del saluto romano, dichiarando che “se è romano non può essere fascista. I romani sono venuti qualche anno prima dei fascisti“.

 


Tag: Fratelli d'ItaliaVittorio Feltri