Le migliori alternative a Spotify per ascoltare la musica

Da Apple Music ad Amazon Prime Music passando per i meno conosciuti Tidal e Deezer ecco alcune delle migliori alternative a Spotify per ascoltare musica

le migliori alternative a Spotify per ascoltare musica
Foto Unsplash | bruce mars
newsby Giulia Martensini3 Febbraio 2022


Come ogni anno, durante la settimana dedicata al festival di Sanremo la musica torna grande protagonista. Le canzoni degli artisti che si esibiscono al Teatro Ariston vengono riprodotte su tutte le radio, obbligando anche chi non paga il canone rai a conoscerle (quasi a memoria). E mentre la musica ci circonda, diventa scontato desiderare di ascoltarne sempre di più.

Ma se qualche giorno fa, Spotify poteva sembrare una scelta obbligata al momento di selezionare la piattaforma streaming, oggi non è proprio così. A seguito delle polemiche innescate dal podcast anti vax di Joe Rogan, diversi artisti hanno deciso di abbandonare il servizio audio in segno di protesta.
Neil Young è stato il primo a ritirare la sua musica dal servizio, seguito da Joni Mitchell e altri. E alcuni abbonati stanno decidendo di seguire l’esempio dei musicisti, cancellando il proprio account Premium.

Anche se alcuni fan di Spotify potrebbero non essere d’accordo, ci sono alcune alternative disponibili per ascoltare buona musica. Se sei uno di quelli che usa Spotify ma che ha deciso di cercare altrove (o se sei solo interessato a quali servizi musicali sono disponibili), ecco una rapida carrellata di alcune delle possibilità più note e i piani (gratis o a pagamento) a disposizione

Amazon Music

Insieme ad Apple Music e YouTube Music di Google, Amazon Music è uno dei servizi più noti al di fuori di Spotify. Offre tre diversi piani personalizzati; man mano che si sale di livello, è possibile accedere a più brani a livelli di qualità più elevati. Puoi anche ascoltare i podcast.

  • Amazon Music Free ti consente di accedere alle playlist e alle stazioni radio del servizio, ma la qualità audio è limitata a SD (standard definition) e non puoi selezionare brani o album specifici.
  • Amazon Music Prime è gratuito per i membri del suo servizio Prime (ma non per i membri della famiglia; è una delle poche funzionalità che non è condivisa). È anche solo SD, ma è privo di pubblicità e ti consente di scegliere tra 2 milioni di brani.
  • Amazon Music Unlimited ti consente di accedere senza pubblicità a 75 milioni di brani in SD, HD, Ultra HD e Spatial Audio. Il piano individuale (9,99 euro / mese) ti consente di ascoltare solo su un dispositivo alla volta; il piano famiglia ( 14,99 euro / mese) ti consente di avere fino a sei account utilizzati su più dispositivi.

Apple Music

Apple Music, che vanta circa 90 milioni di brani, è una buona opzione, soprattutto per coloro che hanno già un buy-in nell’ecosistema Apple. Promuove il suo audio di qualità superiore, incluso “suono coinvolgente con tracciamento dinamico della testa” per quelli con AirPods. Puoi anche scaricare e riprodurre musica in streaming sul tuo Apple Watch. Altre caratteristiche includono una visualizzazione dei testi, in modo da poter seguire, elenchi curati e stazioni radio in diretta.

Non esiste una versione gratuita; dovrai accedere a un’app separata per i podcast.

  • Apple Music Individual (9,99 euro / mese) è il piano standard; oltre all’accesso alla libreria musicale e alle playlist di Apple, può essere utilizzato con una varietà di dispositivi e offre audio di alta qualità, incluso audio senza perdita di dati e audio spaziale con Dolby Atmos. Puoi richiedere brani o album specifici chiedendo a Siri; puoi anche scaricare musica e vedere i testi.
  • Un piano Famiglia (14,99 euro / mese) fornisce le funzionalità individuali per un massimo di sei persone.
  • Apple Music Voice (4,99euro / mese) è disponibile solo su dispositivi Apple, non dispone dell’audio aggiornato e non ti consente di scaricare brani per l’ascolto offline.

Deezer

Deezer non è famoso come Apple Music o Spotify, ma ha cataloghi e funzionalità simili. Offre un’impressionante varietà di oltre 73 milioni di brani, playlist, podcast e canali radiofonici. Puoi utilizzare la sua versione web o una delle app che ha per quasi tutti i dispositivi disponibili, inclusi desktop, telefoni e orologi. Offre anche testi sullo schermo. Come gli altri, offre diversi piani.

  • Gratis ti consente di ascoltare playlist anziché brani specifici e inserisce annunci pubblicitari.
  • Premium ( 9,99 euro/mese) rimuove gli annunci, ti consente di ascoltare brani specifici, offre una migliore qualità audio e ti consente di scaricare la tua musica. Puoi collegare fino a tre dispositivi al tuo account.
  • Famiglia (14,99 euro/ mese) offre sei account Premium individuali e la possibilità di connettere fino a 13 dispositivi diversi.

Tidal

Tidal si presenta come il servizio musicale per i veri appassionati di musica, con un’enfasi sull’innovazione e sull’audio di alta qualità. Offre una libreria di oltre 80 milioni di tracce, oltre 350 mila video e tre livelli di qualità audio: Normal, HiFi e Master , a seconda del tuo piano e del tuo dispositivo. Di contro, non offre podcast.

  • Il piano gratuito offre una qualità del suono fino a 160 Kbps, alcune interruzioni per promuovere il servizio stesso (Tidal afferma che non ci sono annunci di terze parti) e playlist. Puoi richiedere brani e album specifici, anche con il piano gratuito.
  • HiFi ( 9,99 euro/ mese) offre qualità audio HiFi, nessuna pubblicità e ascolto offline.
  • HiFi Plus (19,99 euro / mese) aggiunge audio di qualità Master insieme a Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio.


Tag: MusicaSpotify