“No alla guerra e fuori Italia da Nato”: manifestazione a Roma

"Fermiamo la guerra! Via le basi dai nostri quartieri" si legge nello striscione di apertura del corteo, che è arrivato alla base militare di Centocelle

newsby Teresa Ciliberto19 Marzo 2022



Un secco ‘no’ alla guerra con l’immediata uscita dell’Italia dalla Nato. I militanti di Potere al Pololo, Pci, Usb, gli studenti Osa e Cambiare Rotta si sono dati appuntamento in piazza Don Bosco a Roma per manifestare contro la guerra tra Ucraina e Russia, ma anche contro le decisioni del Governo di armare e finanziare. ‘Fermiamo la guerra! Via le basi dai nostri quartieri‘ recita lo striscione di apertura del corteo che ha visto i manifestanti arrivare davanti l’Aeroporto militare di Centocelle, un punto estremamente “sensibile, se si proseguisse in questa spirale di guerra“, spiegano in piazza.

Tra Cinecittà e Centocelle c’è una delle basi più importanti in Italia. Sarebbe un obiettivo estremamente sensibile nel momento in cui si proseguisse su questa spirale di guerra“, ha spiegato un manifestante. “Negli ultimi trent’anni la base dell’aeroporto di Centocelle ha acquisito un’importanza via via sempre più grande. Adesso è diventata il centro operativo del vertice interforze, ossia la struttura di comando e di pianificazione di coordinamento principale dell’esercito italiano“, ha dichiarato un altro partecipante. Questo potenziale bersaglio si trova “in uno dei quartieri più densamente popolati d’Italia. Significa farsi scudo umano dei civili, degli abitanti dei quartieri popolari. Questo è un luogo da cui vogliamo partire per avere una stagione di vero pacifismo“, ha concluso.


Tag: GuerraRoma