La notizia dell’arresto di Matteo Messina Denaro ha fatto il giro del mondo

La notizia dell’arresto del boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro è stata tra le più lette sui quotidiani internazionali. Ecco come ne hanno parlato la stampa europea e americana

Matteo Messina Denaro
Immagine | Web
newsby Jennifer Caspani18 Gennaio 2023


La stampa internazionale ha colto la storicità dell’arresto del boss di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro. Notizia che ha fatto il giro del mondo ed è stata tra le più lette su quotidiani e siti internazionali. Ne hanno parlato i più grandi quotidiani del mondo, dal New York Times al Guardian, dalla Cnn al Bangkok Post.

Matteo Messina Denaro Cosa Nostra
Immagine | Ufficio stampa Carabinieri

L’arresto di Matteo Messina Denaro sulla stampa europea

L’arresto di Messina Denaro ha avuto un grande risalto sulla stampa europea, con i principali giornali che hanno riportato la notizia dell’arresto con dovizia di particolari. Per Le Monde, “l’arresto di Matteo Messina Denaro, ultimo “boss” della mafia siciliana in fuga, chiude un ciclo della storia italiana“. “La lunga latitanza non è dovuta alla scarsa capacità della polizia e degli investigatori. Era il risultato di un sistema di sostegno di cui Messina Denaro ha potuto beneficiare a tutti i livelli, politico, economico, istituzionale“, ha riferito l’ex procuratrice aggiunta di Palermo Teresa Principato, che ha guidato la caccia a Matteo Messina Denaro per otto anni, intervistata dal quotidiano francese.

Mentre Le Figaro racconta di “come l’Italia abbia messo fine a 30 anni di fuga del padrino dei padrini di Cosa Nostra“. El Pais, invece, ha descritto il boss di Cosa Nostra come “una figura leggendaria, la cui cattura significa per l’Italia e la Sicilia la fine di un fardello di trent’anni di paura e orrore, con la certezza che un’epoca sta finalmente per finire: la più sanguinosa nella storia di cosa nostra”.

L’ultimo grande capo dei corleonesi è caduto”, si legge ancora su El Pais. Quanto ai quotidiani britannici, la Bcc ha riportato l’arresto, pubblicando anche il video girato nella clinica di Palermo dove è stato fermato dai Carabinieri. Sul Guardian, invece, è stato raccontato “come il mafioso impenitente abbia eluso la polizia per 30 anni“, sottolineando come l’uomo che “si vantava di aver ‘riempito un cimitero da solo’ è riuscito a rimanere nascosto senza allontanarsi da casa“.

Auto dei carabinieri
Foto Pixabay | @djedj

Grande risalto anche sulla stampa americana

Stessa attenzione gli hanno dedicato anche i quotidiani americani, dal New York Times al Washington Post, dal Wall Street Journal alla Cnn. Il New York Times ha riportato le parole del procuratore capo di Palermo, Maurizio De Lucia: “Ovviamente la mafia non è sconfitta. Sarebbe un grosso errore pensare che la partita sia finita”. “Gli esperti, e anche le autorità come De Lucia, che ha definito l’arresto ‘un contributo importante’, sono cauti sull’impatto finale dell’arresto nei confronti di cosa nostra siciliana o delle altre organizzazioni criminali italiane, ancora potenti e in espansione”, ha riferito il quotidiano. La notizia è arrivata perfino nel sud-est asiatico: il Bangkok Post ha dedicato un lungo articolo all’arresto del “boss spietato della mafia siciliana”.


Tag: Cosa nostraMafiaMatteo Messina Denaro