Caro benzina, l’ideatrice del carpooling toscano: “Dalla difficoltà è nata un’idea”

Per spendere meno soldi in benzina, un gruppo di automobilisti toscani ha deciso di affidarsi al carpooling

newsby Emanuele De Lucia22 Marzo 2022



Da una difficoltà comune in Toscana è nata un’idea per darsi una mano e spendere meno in benzina. In tempi di guerra e aumento dei prezzi, Marcella Falchini immagina un modo per venirsi incontro tra automobilisti che percorrono uno stesso tratto di strada, la Fi-Pi-Li, accordarsi su un passaggio, spendere meno e inquinare poco. Tutto nasce sui social, sul gruppo Facebook “I dannati della Fi-Pi-Li”.

È nato tutto dal problema della benzina che nel giro di 10 giorni ha cambiato i nostri conti in tasca. Io ho una spesa di circa 35-40 euro a settimana, mentre quando il diesel costava 1,40 a litro, spendevo la metà“, spiega Falchini. “Quindi condividere su una strada dove siamo migliaia di persone un tragitto insieme poteva essere un modo per abbattere i costi. Ho semplicemente trasformato una preoccupazione comune a tutti noi, ho cercato di farla diventare un’iniziativa. Preoccupazione sentita da tutti quelli che come me fanno molti chilometri per andare a lavoro. Faccio la Fi-Pi-Li tutti i giorni, siamo migliaia di persone. Come creare da una difficoltà una prospettiva positiva. Ho messo un post per vedere se c’era interesse, ci sono state molte risposte e ho provato a fare un gruppo Facebook. Nel giro di due ore hanno aderito 70 persone“, ha concluso.


Tag: caro benzina