WhatsApp, chat di gruppo mai viste prima | Arriva la funzione Community

La novità, secondo Meta, aiuterà scuole, uffici e aziende a organizzarsi meglio tramite WhatsApp: anche la privacy sarà preservata

WhatsApp, una riproduzione dell'interfaccia
Foto | Pixabay | 200degrees
newsby Marco Enzo Venturini16 Aprile 2022


WhatsApp era nato come un modo rapido ed efficacissimo per contattare amici e parenti in qualsiasi momento, per trasmettere informazioni con loro con un’agilità (e un risparmio) che il tradizionale SMS non permetteva. Con il tempo è però diventato sempre più uno strumento di lavoro, che ora diventerà ancora più organizzato grazie alla funzione Community.

Chi è avvezzo a WhatsApp sa perfettamente che la piattaforma permette già di comunicare anche a più persone in contemporanea e non per forza con un solo interlocutore. Ciò è possibile tramite la sezione “Gruppi”, che però presenta un limite di 256 partecipanti e soprattutto permette di aggiungerli solo conoscendo il loro numero di telefono. Ecco come la funzione Community promette di superare tutto questo.

WhatsApp: quali sono le novità della funzione Community

L’aggiornamento promette di rivoluzionare le conversazioni multiple che WhatsApp permette di fare. L’obiettivo finale è quello di semplificare l’organizzazione di enti privati ma anche pubblici, come scuole, uffici e aziende. Ognuna delle quali, sempre più spesso, utilizza la piattaforma per comunicazioni che devono raggiungere tutti nel minor tempo possibile.

WhatsApp, notifiche su uno smartphone
Foto | Pixabay | RobertCheaib

Ebbene, la funzione Community (che WhatsApp sta introducendo) in rollout in tutto il mondo permetterà di fare tutto questo in maniera ancora più estesa e meno invasiva. Meta, oggi proprietaria della app, spiega che le novità rappresentano una semplice evoluzione dell’utilizzo corrente del servizio. In organizzazioni superiori alle 256 persone, infatti, basterà che gli amministratori abbiano il numero di telefono dei membri della chat. Potranno quindi mandare messaggi aperti a tutti, senza che il numero dei destinatari sia condiviso con eventuali sconosciuti.

Di fatto la Community unirà diversi gruppi di WhatsApp sotto un unico “maxi gruppo”. Le persone incluse in ogni singolo gruppo continueranno a comunicare solo tra loro, mentre l’amministratore potrà mandare messaggi che tutti potranno leggere. E, grazie alla crittografia end-to-end, la privacy di tutti i membri di ogni gruppo non sarà in pericolo. Il nuovo aggiornamento non si limiterà però a questo. Per estendere ulteriormente le possibilità della piattaforma, infatti, anche le chiamate audio di gruppo potranno raggiungere fino a 32 partecipanti.

WhatsApp, icona su uno smartphone
Foto | Pixabay | HeikoAL

Queste novità non rappresentano che l’ultimo atto di uno sviluppo che per WhatsApp non si arresta mai. Nel corso del tempo sono state introdotte tante novità: dagli stati mobili, all’interfaccia. Attesissimo anche l’arrivo delle reaction, ma altra recente novità riguarda il business. Gli sviluppatori starebbero infatti creando un’interessante funzione chiamata “Aziende nelle vicinanze” mediante la quale si potranno cercare le attività commerciali presenti in zona, come ad esempi ristoranti o negozi di abbigliamento.


Tag: WhatsApp