Verona-Inter, Conte: “Nulla da rimproverare ai miei ragazzi”

Il tecnico nerazzurro parla dopo Verona-Inter: "Penso che, a parte il risultato, compromesso da due svarioni sui gol presi, la squadra abbia giocato bene"

newsby Luca Perillo10 Luglio 2020



Un altro mezzo passo falso. Dopo la sconfitta casalinga contro il Bologna, l’Inter di Antonio Conte non va oltre il 2-2 al Bentegodi contro il Verona di Juric. Dopo essere finiti subito sotto, i nerazzurri hanno avuto la forza di ribaltare il risultato, salvo incassare il definitivo pareggio nel finale. Un risultato che fa scivolare l’Inter al quarto posto in classifica, alle spalle della straripante Atalanta, quando mancano 7 giornate al termine del campionato. Insomma, Verona-Inter rischia di lasciare qualche strascico nella testa dei giocatori nerazzurri.

Verona-Inter, Conte: “Sono sereno”

A differenza di quanto accaduto nel post gara di San Siro, Antonio Conte si presenta sereno in conferenza stampa. “Non ho niente da rimproverare ai miei ragazzi perché penso che, a parte il risultato, compromesso da due svarioni sui gol presi, la squadra abbia giocato bene e con convinzione. A differenza della partita con il Bologna, che mi aveva fatto molto arrabbiare, oggi sono sereno“, le sue parole al termine del match.

L’obiettivo era quello di provare a restare a contatto con la Juventus, ma il pareggio sembra compromettere definitivamente le ambizioni scudetto. “Classifica compromessa? Noi prima di questa gara volevamo rimanere a otto punti dalla Juventus; non è stato possibile ma dobbiamo continuare a mirare in alto senza girarci per guardare quello che succede alle nostre spalle“, conclude il tecnico interista.


Tag: Antonio ConteCalcioInterSerie AVerona