“Sono morto due volte”: la confessione shock dell’ex calciatore, gelo in tv

L'ex calciatore racconta quello che ha passato dopo il ritiro (LaPresse) Newsby.it
Newsby Giancarlo Di Stadio 11 Aprile 2023

Davanti alle telecamere l’ex stella del calcio europeo non si nasconde: la confessione è di quelle che lasciano senza parole.

La storia del calcio è fatta di tantissimi atleti che hanno unito genio e sregolatezza. Basti pensare a George Best, diventato un’icona anche per i suoi comportamenti extra campo. Oppure, in tempi più recenti calciatori come Adriano, i cui problemi legati alle vicende extra campo lo rendono uno dei più grandi rimpianti del calcio moderno, sia italiano che mondiale.

E come dimenticarsi di Paul Gascoigne. Il calciatore inglese transitato anche alla Lazio. Di lui si raccontano gli aneddoti più strani, legati ad una vita spesso fatta di tanta sregolatezza e di comportamenti dissoluti. Dopo una carriera frenata dai comportamenti sia dentro che fuori dal campo, nella quale comunque è riuscito a mettere a referto più di 100 reti con i vari club con cui a giocato e più di 50 presenze con la maglia della Nazionale inglese, Paul Gascoigne ha avuto un post ritiro turbolento quanto, se non più del suo periodo da calciatore.

Sono tantissime le notizie di cronaca che lo riguardano. Operazioni, periodo in clinica per disintossicarsi, sparizioni prolungate, anche di più giorni che hanno fatto preoccupare la sua famiglia, prima di tornare a farsi vivo come se nulla fosse. Una lunga sequela di episodi spiacevoli che fanno il paio con ciò che Gazza aveva fatto quando indossava ancora gli scarpini e che hanno impedito alla sua carriera di decollare. Facendosi ricordare, ad esempio alla Lazio, molto più per gli episodi extra campo, che per il pur prezioso contributo dato ai biancocelesti durante i tre anni di permanenza (nei quali però ha avuto anche un brutto infortunio). Tutti momenti che lo stesso Gascoigne ha ripercorso alla televisione britannica, arrivando anche a dare cifre spaventose di quella che è stata la sua odissea post ritiro.

Gascoigne si racconta: “Dopo quello che ho passato come posso avere paura?”

Al programma della tv britannica Scared of the Dark, l’ex calciatore tra le altre della Lazio, del Tottenham e dei Rangers si è confessato a cuore aperto. Davanti alle telecamere del programma televisivo Gascoigne ha raccontato quello che ha passato negli ultimi anni, rivelando anche numeri spaventosi: “Ho subito 36 operazioni chirurgiche e ho passato 18 giorni in coma. Sono tecnicamente morto un paio di volte, ho passato esperienze pre morte”

Gascoigne
L’ex calciatore della Lazio Gascoigne si confessa ai microfoni della tv britannica (LaPresse) Newsby.it

Tutto questo però, stando alle parole dello stesso Gazza, l’ha rafforzato e gli ha permesso di guardare alla vita e al futuro con un’altra prospettiva. Gascoigne quando ripensa a quei momenti ha scelto di prenderli anche con ironia: “La gente mi dice sempre che ho più vite di un gatto. Come dargli torto. Ma se hai passato le esperienze che ho passato io come puoi avere paura?”

Impostazioni privacy