Sassuolo-Juventus, Sarri dopo la rimonta subita: “Passività totale”

Il tecnico della Juventus analizza la sfida contro il Sassuolo di De Zerbi: "Viviamo una stagione strana, è una difficoltà di tante squadre"

newsby Sara Iacomussi16 Luglio 2020



Un altro blackout. Dopo quella contro il Milan, la Juventus di Maurizio Sarri subisce un’altra clamorosa rimonta in casa del Sassuolo. La “Vecchia Signora” si porta subito sul 2-0 con Danilo e Higuain, ma a inizio ripresa si siede e incassa 2 reti che ribaltano il risultato. A impedire un’altra rocambolesca sconfitta ci pensa Alex Sandro, che fissa il risultato sul 3-3 finale.

Un pareggio sofferto e dalla difficile lettura, che avvicina però la Juventus al nono scudetto consecutivo: nelle ultime 5 giornate, infatti, ai bianconeri basteranno tre vittorie per laurearsi ancora una volta campioni d’Italia. “Ci manca continuità, io sofferenza non ne ho vista. Nel mezzo c’è stata passività totale, avevamo la partita in mano e siamo diventati passivi“, spiega il tecnico bianconero in conferenza stampa. E ancora: “Ho qualche difficoltà a pensare che sia una questione fisica perché abbiamo giocato e macinato, è una difficoltà che noto in tante squadre in questa stagione. Non mi piace la passività, è solo un momento strano della stagione. È un problema che non riveste solo noi ma quasi tutti. Bisogna lavorare su questo e diventare più affidabili“.


Tag: CalcioJuventusMaurizio SarriSassuoloSerie A