Juve-Lazio, Inzaghi: “Non meritavamo di perdere”

Il tecnico dei biancocelesti ha comunque elogiato i suoi giocatori dopo la sconfitta di Torino: "Ho fatto i complimenti ai ragazzi, nelle nostre condizioni è stata una grande gara"

newsby Sara Iacomussi21 Luglio 2020



Juve-Lazio non è andata come sperava, ma Simone Inzaghi, dopo la sconfitta maturata contro i bianconeri, vede il bicchiere mezzo pieno. “Ho rimpianto per il risultato, al di là del rigore, perché non avremmo meritato di perdere per quanto dimostrato sul campo“, ha detto a caldo il tecnico dei biancocelesti, dopo il 2 a 1 patito all’Allianz Stadium contro la squadra di Maurizio Sarri.

L’episodio chiave di Juve-Lazio

E’ stato proprio il tiro dal dischetto realizzato da Cristiano Ronaldo, decretato per un tocco in area di Bastos ad una manciata di minuti dall’inizio della ripresa, a tagliare le gambe ai giocatori laziali. Decisiva poi la seconda rete dell’asso portoghese, prima dell’inutile goal finale del solito Immobile, anche lui su calcio di rigore. “L’episodio del rigore ci ha penalizzato, ma ho fatto i complimenti ai ragazzi. Nelle condizioni in cui eravamo abbiamo fatto una grande gara“, ha spiegato ancora Inzaghi. La Lazio, priva di numerosi titolari come Luis Alberto, Correa e Lulic ha affrontato la Juve in formazione rimaneggiata ed in evidente debito d’ossigeno, dopo le recenti prestazioni poco positive. Ma il quarto posto, frutto comunque di una stagione sopra le aspettative, dovrebbe essere al sicuro. Sono 11 i punti di vantaggio sulla Roma a quattro giornate dal termine della stagione.

 


Tag: CalcioJuventusLazioSerie A