Ivan Reitman, i più grandi successi del regista di Ghostbusters

Nel corso della sua carriera, Reitman ha posto la sua firma ad alcune delle pellicole più apprezzate dal pubblico (anche se non sempre dalla critica), anche in veste di produttore

Ghostbusters
Ghost Busters (1984) Directed by Ivan Reitman Shown from left: Bill Murray (as Dr. Peter Venkman), Dan Aykroyd (as Dr. Raymond Stantz), Ernie Hudson (as Winston Zeddmore)
newsby Alessandro Bolzani14 Febbraio 2022


Ivan Reitman, uno dei registi più amati di Hollywood, è morto a 75 anni, nella sua casa a Montecito, in California. La notizia è un duro colpo per tutti gli appassionati del mondo del cinema, che nel corso degli anni hanno imparato ad affezionarsi al cineasta. Reitman, infatti, ha diretto e prodotto alcune delle pellicole più amate di sempre. I suoi film più famosi sono Ghostbusters – Acchiappafantasmi e Ghostbusters II, ma anche molti altri lungometraggi conosciutissimi portano la sua firma.

I film più amati di Ivan Reitman

Le commedie con Schwarzenegger e DeVito

Arnold Schwarzenegger resterà per sempre un’icona dei film d’azione, ma nel corso della sua carriera ha recitato anche in varie commedie. Alcune di queste sono state dirette proprio da Ivan Reitman. È il caso di “I gemelli” e “Junior”, entrambe pellicole in cui Schwarzenegger ha recitato assieme a Danny DeVito. La prima è stata un grande successo commerciale, arrivando a incassare 216 milioni di dollari in totale. Nel film Schwarzenegger e DeVito interpretano due improbabili gemelli che, dopo una vita trascorsa lontano l’uno dall’altro, imparano a conoscersi e a guardare oltre le loro differenze caratteriali. “Junior” non ha ottenuto lo stesso successo, ma ha comunque saputo far parlare di sé. L’idea di un uomo in gravidanza è bastata a imporre dei limiti di età alla pellicola in vari Paesi.

Un’altra commedia di Reitman con protagonista l’ex governatore della California è “Un poliziotto alle elementari”. Come suggerisce il titolo, in questo film Schwarzenegger deve condurre un’indagine sotto copertura e al tempo stesso badare a una classe di vivacissimi bambini.

La saga di Ghostbusters

È impossibile parlare di Reitman senza menzionare l’opera che l’ha reso celebre in tutto il mondo: Ghostbusters. Se gli Acchiappafantasmi sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo, il merito è in buona parte anche del regista e dell’impegno che ha profuso nel dare vita alla sceneggiatura di Dan Aykroyd e Harold Ramis. Alcune delle scene più memorabili, come il primo incontro con Slimer, non avrebbero avuto lo stesso sapore senza Reitman alla regia. Il film, naturalmente, ha avuto successo anche grazie al suo cast. Senza Bill Murray, Dan Aykroyd, Harold Ramis ed Ernie Hudson, forse Ghostbusters non sarebbe mai diventato uno dei film più amati di sempre. Il successo della pellicola ha portato a un inevitabile sequel, Ghostbusters II (nel 1989), e a delle operazioni revival negli ultimi anni. Reitman è stato coinvolto sia nel reboot al femminile della saga (che non ha avuto molto successo) sia nel recente Ghostbusters: Legacy.

L’attività da produttore di Reitman

Oltre a svolgere il ruolo di regista, Reitman è stato anche un produttore di successo ed è stato coinvolto in molti progetti importanti. Uno dei film più famosi prodotti da lui è Space Jam, l’ambiziosa pellicola in tecnica mista in cui Michael Jordan incontra i Looney Tunes, i famosi personaggi a cartoni animati della Warner Bros. Restando in tema di commedie, Reitman ha anche “messo la sua firma” a Beethoven, il primissimo film dedicato al San Bernardo più iconico degli anni ’90. Cambiando completamente genere, nel 2007 il regista produsse Disturbia, thriller che contribuì a lanciare la carriera di Shia LaBeouf. Infine, è impossibile non dedicare almeno una menziona ad Animal House, uno dei film più celebri con protagonista John Belushi.


Tag: Arnold SchwarzeneggerfilmGhostbusters