Eurovision, a Torino un palco dedicato alla bellezza dell’Italia

Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai1 ed executive producer dell'Eurovision, ha mostrato il cantiere al PalaOlimpico di Torino, che ospiterà l'evento a maggio

Eurovision Song Contest
Foto | Eurovision
newsby Sara Iacomussi6 Aprile 2022


Manca sempre meno, ormai, all’inizio dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà a Torino. La kermesse musicale più importante d’Europa andrà in scena dal 10 al 14 maggio prossimo e le speranze di bissare il successo della scorsa edizione con i Maneskin sono affidate a “Brividi” di Mahmood e Blanco, freschi vincitori della 72esima edizione del Festival di Sanremo.

A Torino un palco dedicato alla bellezza dell’Italia


A fare gli onori di casa è stato Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai 1 ed executive producer dell’Eurovision. Fasulo ha mostrato in anteprima il cantiere al PalaOlimpico di Torino, che ospiterà l’evento a maggio.
Questa è la scenografia dell’Eurovision Song Contest: c’è l’embrione dei tre elementi su cui abbiamo fondato il concept del palco di Torino, Sound of Beauty, la bellezza dell’Italia sintetizzata dal sole, l’acqua con una piscina, la green room dove stanno le delegazioni con un giardino all’italiana“, le sue parole.

Eurovision, Lo Russo: “Musica messaggio di speranza in Europa nonostante guerra”


Presente all’evento anche Stefano Lo Russo, il sindaco di Torino. “È un cantiere davvero impressionante che dà l’idea di quello che sarà lo show. Siamo concentrati, sia qui, che al village esterno, che per l’allestimento in tutta la Città. Guardiamo a questo evento come importante per i cittadini ma soprattutto come segnale di speranza in un momento in cui il clima generale in Europa è molto cupo. Attraverso la musica vogliamo mandare un messaggio di speranza e di pace“, ha spiegato il primo cittadino del capoluogo piemontese.


Tag: Claudio FasuloEurovision Song ContestStefano Lo Russo