Salvini: “Conto di incontrare Meloni a Milano quanto prima”

Il centrodestra si riunisce a Roma sul fisco. E Salvini annuncia: "La patrimoniale sulla casa pare sventata". Meloni: "Spero sia vero"

Salvini Meloni Cdx fisco
Foto | Newsby
newsby Redazione5 Maggio 2022


Matteo Salvini porge un ramoscello d’ulivo a Giorgia Meloni. Il segretario della Lega prova a ricucire lo strappo interno alla coalizione di centrodestra e in particolare con la leader di Fratelli d’Italia, che nelle scorse settimane non gli ha risparmiato nemmeno qualche frecciatina.

Salvini oggi ha preso parte al vertice di centrodestra alla Camera sulla delega fiscale. Vertice a cui hanno partecipato, per la Lega, anche il sottosegretario all’Economia Federico Freni, il capogruppo alla Camera, Riccardo Molinari, e il deputato Massimo Bitonci. Per Forza Italia, invece, erano presenti il coordinatore nazionale, Antonio Tajani, e il capogruppo alla Camera, Paolo Barelli. In rappresentanza di Coraggio Italia, infine, c’era il vicepresidente del partito, Marco Marin.

Salvini: “Meloni oggi assente, conto di incontrarla con Berlusconi a Milano”


Al termine dell’incontro, Salvini ha tagliato corto sull’assenza della leader di Fdi, sostenendo che “conto di incontrarla a Milano quanto prima insieme al presidente Berlusconi. Quanto al fisco, invece, il segretario del Carroccio ha detto: “Abbiamo chiesto di togliere il valore patrimoniale dalla riforma del catasto, che significherebbe pagare più tasse. Conto che sia stata ascoltata la nostra richiesta”. E sulla guerra in Ucraina ha affermato: “Io condivido le preoccupazioni degli italiani, mandare più armi allontana la pace. Penso che la via della diplomazia sia l’unica da perseguire“.

“La patrimoniale pare sventata”. La leader di Fdi: “Spero sia vero”

All’Ansa, Salvini ha poi aggiunto: “Chi la dura la vice, centrodestra compatto come avevamo richiesto. Ora vediamo, ci sono gli ultimi passi, però la patrimoniale sulla casa e sui risparmi pare sventata”. “Spero sia vero, sarebbe un’ottima notizia”, ha commentato invece Meloni, oggi a Como per la conferenza stampa del candidato sindaco Giordano Molteni. “Stanno facendo adesso la revisione del catasto per poi costringere il prossimo governo ad aumentare le tasse sulla casa – ha aggiunto -. Noi stiamo facendo una battaglia a 360 gradi contro la riforma del catasto. Se vuoi aumentare le tasse lo devi dire, e ti assumi le responsabilità di quello che stai facendo”.

Salvini incontra Draghi: “Spero in riavvicinamento Usa-Russia”


In serata Salvini ha infine incontrato il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi. Queste le sue parole al termine del vertice: “Stiamo lavorando bene, abbiamo trovato una soluzione per evitare aumenti su case, affitti, bollette. Ho aggiunto due riflessioni con il presidente Draghi: una sul lavoro sicuro con la reintroduzione dei voucher nel commercio e nel turismo; poi abbiamo parlato di pace, confido nella missione che il premier Draghi avrà a Washington. Spero in un riavvicinamento tra Stati Uniti e Russia e se l’Italia facesse da tramite tra queste due nazioni sarebbe motivo di vanto. Stiamo lavorando sulla riforma della giustizia, balneari, delega fiscale e il centrodestra sta lavorando molto nel Governo affinché si arrivi anche alla pace. Nessuno tifa per la guerra, se il mio contributo potesse servire lo darei”. E ha concluso: Non sento Conte da settimane e mi stupisce chi pensa che l’unica soluzione alla guerra sia la pace. Voteremo questa riforma della delega fiscale se ci viene garantita la flat tax”.


Tag: Giorgia MeloniMatteo Salvini