Rigassificatore, il presidente della Toscana: “Esito positivo, la nave si farà”

A Giani ha risposto il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari: "Andremo a fare ricorso all'autorità giudiziaria"

newsby Emanuele De Lucia21 Ottobre 2022



Nuova puntata nella telenovela “Rigassificatore di Piombino”. A margine della conferenza di servizi conclusiva sul rigassificatore, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha parlato alla stampa: “Alle ore 14 di oggi la conferenza dei servizi si è conclusa con parere favorevole per prescrizioni, con l’esito positivo rispetto alla collocazione della nave rigassificatore. Rimarrà per 3 anni nel porto di Piombino ed entro 45 giorni con prescrizione assoluta Snam dovrà indicare dove montare la piattaforma offshore, da cui la nave fornirà il suo servizio nei 22 anni successivi“.

Il sindaco di Piombino: “Giani firmerà, noi faremo ricorso”


Poco dopo, a Giani ha risposto il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, sempre a margine della conferenza di servizi conclusiva sul rigassificatore. “Andremo a fare ricorso all’autorità giudiziaria perché riteniamo che sia fondamentale che ci sia il vaglio da parte di un soggetto terzo. Il presidente Giani ha preannunciato che martedì firmerà per l’autorizzazione al rigassificatore di Piombino e noi faremo ricorso. E’ un procedimento che fa acqua da tutte le parti. Nemmeno oggi c’è un progetto per l’offshore. Il commissario straordinario ha assunto questo incarico in maniera sbagliata. Prima di autorizzare, doveva verificare la fattibilità di quest’opera“, le sue parole.


Tag: EugenFrancesco FerrariPiombinoRigassificatore