Covid, Fontana: “Da lunedì Lombardia in zona bianca”

Le dichiarazioni del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, a margine dei lavori del Consiglio regionale. I temi: Covid, tensioni nel centrodestra e rapporti con il sindaco di Milano

newsby Francesco Maviglia22 Febbraio 2022



Da lunedì 28 febbraio la Lombardia passerà in zona bianca. Lo ha anticipato oggi, 22 febbraio, il presidente della Regione, Attilio Fontana, interpellato dai giornalisti a margine dei lavori del Consiglio regionale. “Da lunedì saremo bianchi”, ha dichiarato il governatore lombardo. La decisone ufficiale della Cabina di monitoraggio arriverà venerdì, quando per la Lombardia saranno passati i 14 giorni con i parametri delle ospedalizzazioni per Covid sotto la soglia del giallo.

Fontana: “Fondamentale centrodestra unito”


Fontana ha poi commentato l’ipotesi che Fratelli d’Italia possa presentare un proprio candidato alle prossime elezioni regionali in Lombardia. Circostanza avvalorata dalle parole di ieri della coordinatrice lombarda di Fdi, Daniela Santanchè“La cosa importante e l’unica realtà è che il centrodestra si presenti alle prossime elezioni unito. Questo è l’unico aspetto fondamentale, poi sono i partiti che decideranno”, ha detto il presidente della Regione. Quella di Santanchè, ha aggiunto, “non credo sia una minaccia, credo sia dialettica tra i partiti. Va bene. Adesso lavoriamo. Continuiamo a fare il nostro dovere, poi si vedrà. Discuteranno i partiti”.

“Nessuna guerra con Sala, c’è tavolo tecnico”


Il governatore leghista ha parlato del suo rapporto con il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dopo le recenti polemiche sul tema delle case popolari. “Non ho nessuna guerra nei confronti del sindaco Sala. Abbiamo parlato anche ieri. Magari ogni tanto siamo non del tutto d’accordo su certe considerazioni. Io mi sento di sottolineare quando magari ci sono delle uscite un po’ nervosette. Tutto qui”.  E alla domanda se l’ipotesi di una gestione condivisa Regione-Comune del patrimonio residenziale pubblico – attraverso le rispettive partecipate Aler ed MM – sia definitivamente tramontata, Fontana ha risposto: “Non so perché bisogna mettere il carro davanti ai buoi. C’è in corso un tavolo tecnico che sta affrontando il problema. Vedremo i risultati del tavolo tecnico, si prenderanno le decisioni del caso. Mi sembra che sia il Comune che dà per scontato ogni tipo di decisione. Non è stata presa nessuna decisione”.

Fontana: “Collaboreremo col CONI per affermare valori Sport”


Infine, Fontana, insieme al sottosegretario con delega allo Sport, ai Grandi eventi e Olimpiadi, Antonio Rossi, ha incontrato i rappresentanti della nuova Giunta regionale del CONI Lombardia con il neoeletto presidente per il prossimo quadriennio olimpico, Marco Riva. “Gli episodi di violenza che si stanno registrando ultimamente – ha detto Fontana – sono spie di rabbia inespressa, di frustrazioni e talvolta anche di scarsa integrazione. Lo sport è sicuramente la più grande medicina che può aiutare le persone in difficoltà a ritrovare quella serenità che contribuisce alla creazione di una società civile“.


Tag: Attilio Fontana