Le rivelazioni dei legami Russia-Salvini infiammano la campagna elettorale

La Stampa parla dei contatti tra il consigliere per i rapporti internazionali del leader della Lega Matteo Salvini, Antonio Capuano, e Oleg Kostyukov, “importante funzionario dell’ambasciata russa” in Italia

newsby Lorenzo Grossi28 Luglio 2022


Potrebbero scatenare un vero terremoto politico le rivelazioni de La Stampa sui contatti tra il consigliere per i rapporti internazionali del leader della Lega di Matteo Salvini, Antonio Capuano, e Oleg Kostyukov, “importante funzionario dell’ambasciata della Russia in Italia. Con il russo che, si legge, due mesi prima della caduta del governo Draghi chiedeva se il Carroccio fosse interessato a ritirare i propri ministri. il tutto all’alba della campagna elettorale per le elezioni politiche del 25 settembre.

Letta: “Rivelazioni su legami tra Salvini e la Russia inquietanti”


Tra i primi a intervenire nel dibattito c’è il segretario del Pd, Enrico Letta. “Le rivelazioni che sono uscite sui legami tra Salvini e la Russia di Putin sono inquietanti. Questa campagna elettorale inizia nel modo peggiore perché c’è una chiarissima macchia su questa vicenda e noi chiediamo la verità. Vogliamo sapere se è stato Putin a far cadere il governo Draghi, se coloro che l’hanno fatto cadere lo hanno fatto su mandato di una potenza straniera che oggi aggredisce e rispetto alla quale noi non possiamo avere buoni rapporti. Salvini ha fatto una dichiarazione che non solo non è una smentita ma è una dichiarazione che conferma tutti i suoi legami oscuri con Putin e con la Russia. Porteremo al Copasir, faremo interrogazioni, chiediamo che il governo risponda e vogliamo capire se dietro le scelte e gli atteggiamenti della lega c’è la Russia di Putin. Se così fosse sarebbe di una gravità senza fine.

Di Maio: “Salvini chiarisca, allarme massimo”


“Le ombre russe sulla crisi di governo? Sono questioni molto preoccupanti. Noi chiediamo spiegazioni, le chiedo io a Salvini. Deve spiegare che rapporti ha con la Russia”. Lo dichiara il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine dell’Assemblea Nazionale di Coldiretti a Roma. Per Di Maio “l’allarme che deve essere massimo” e bisogna prestare “attenzione” alle “influenze russe sulla campagna elettorale”. “A me sembra che la linea della destra italiana sia molto schiacciata su quella di Salvini”.


Elezioni, Conte: “Lega-Russia? Se c’è da chiarire farlo in sedi opportune”

“La trasparenza per me è sempre stato un principio. Se ci sono questioni da chiarire la Lega dovrà farlo nelle sedi opportune. Per Di Maio io e Salvini corresponsabili della crisi? Non so che corbellerie possano dire altri. Per quanto riguarda l’azione del M5S, il sottoscritto non è andato in nessuna ambasciata russa, non ha avuto nessun contatto con esponenti del governo russo perché noi queste cose non le facciamo”. Lo ha detto il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte.

Tajani: “Campagna denigratoria su centrodestra”


A difendere il leader ci pensa il coordinatore di Forza Italia, Antonio Tajani. “Sulle rivelazioni della stampa sulla Lega e la Russia non dovete chiedere a me. Mi pare però che ci sia una campagna denigratoria verso il centrodestra. L’ex presidente del Parlamento Europeo prosegue poi: “Letta e il Pd sono in grave difficoltà, stanno cercando di occupare anche la Rai chiamando a raccolta tutti coloro che sono più vicini e questo è inaccettabile. Il governo Draghi è caduto per responsabilità del Pd e del Movimento 5 Stelle. Lo ha raccontato Renzi: la strategia era quella di dar vita a un Conte ter con Mario Draghi presidente del Consiglio. Un complotto organizzato dal Pd che non è riuscito”.

Salvini: “Crisi di governo dettata dalla Russia? A breve smentita”


Infine, sempre all’Assemblea Nazionale di Coldiretti a Roma, è lo stesso Matteo Salvini a rispondere sul punto. “La crisi di governo dettata dalla Russia? Siamo seri, a breve ci sarà una smentita a livello istituzionale. Per poi aggiungere: “È gravissimo che si diffondano quesì fake news. Noi siamo con l’Occidente e con la democrazia”.

Elezioni, Lollobrigida: “Russia-Lega? Vicende internazionali da chiarire”


Non tutti nel centrodestra, però, difendono a spada tratta l’ex ministro l’interno. “Se ci imbarazza l’inchiesta sui legami tra Lega e Russia? Le questioni di carattere internazionale vanno chiarite e approfondite. Noi non siamo imbarazzati rispetto a nulla, l’Italia è dalla parte dell’Occidente. Noi siamo al fianco dei nostri alleati”. Lo ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. A chi lo interpella su uno scenario in cui la Lega avesse cospirato con la Russia, ribatte: “Con i ‘se’ non si fanno cose serie. La richiesta di verificare è legittima.


Tag: Antonio TajaniEnrico LettaFrancesco LollobrigidaGiuseppe ConteLuigi Di MaioMatteo SalviniRussia