Governo, De Luca: “Lega mette a rischio erogazione fondi Ue”

Dopo il botta e risposta tra il leader della Lega Salvini e il primo ministro Draghi, continua il dibattito sulla riforma fiscale

newsby Davide Di Carlo6 Ottobre 2021



Noi speriamo che le beghe della Lega non mettano a rischio la tenuta del governo. Il Partito Democratico sta lavorando da mesi con responsabilità per sostenere l’esecutivo Draghi. Speriamo che la smettano con posizioni strumentali e irresponsabili perché metterebbero a serio rischio l’erogazione delle risorse da parte dell’Unione Europea“. Così il deputato del Pd, Piero De Luca, fuori Montecitorio.

Governo, Romeo: “Qualcuno non vede l’ora che usciamo, li lasciamo sognare”


Noi vogliamo affermare un punto che lo stesso Draghi ci aveva rassicurato, ossia che non ci sarebbe stato un aumento delle tasse. Il ministro Franco in audizione ci ha fatto intendere che l’aumento non sarà immediato, ma sarà un problema che ci sarà nel 2026. Non è che spostando di là l’aumento non c’è il problema e noi non l’avvalleremo mai. Il dialogo resta aperto con la speranza che venga modificato il punto critico“. Così il capogruppo della Lega al Senato, Massimiliano Romeo, entrando a palazzo Madama. “Che qualcuno non veda l’ora che noi usciamo dal governo, questo lo sappiamo. Noi, però, li lasciamo sognare perché ci divertiamo così“, ha concluso.

Fisco, Fornaro: “Deve essere equo e bisogna contrastare l’evasione per pagare meno”


“Sulla casa non dovrà aumentare, ma bisogna farla finita con attici di grandi città che pagano meno tasse di un appartamento in una periferia. Quindi, il tema è quello di un fisco più equo e di una lotta all’evasione perché oggi lasciamo per strada circa 130 miliardi euro l’anno che potrebbe permettere di pagare meno“. Così il deputato di Articolo Uno, Federico Fornaro, fuori Montecitorio commentando la risposta di Draghi a Salvini. “La Lega da quando è entrata in questo governo è seduta tra due sedie: è partito di governo ma allo stesso tempo cerca di competere contro la Meloni. Così si rischia di cadere e di battere contro il pavimento“, ha concluso.


Tag: LegaMario DraghiRiforma fiscale