Conte: “Sì a vaccino e Green pass, togliere Rdc? Sarebbe irragionevole”

Conte da Napoli affronta moltissimi temi roventi dell'attualità: "Vigliacco chiedere di togliere Rdc. Vaccino? M5s responsabile, sottrarsi fa danno a tutti"

newsby Luca Leva6 Settembre 2021


Sono tanti i temi affrontati da Giuseppe Conte nel corso della sua visita a Napoli. Il presidente del M5s, presentatosi nel capoluogo campano in vista delle prossime elezioni amministrative, ha parlato a ruota libera. Da un lato ha ribadito il sì al Green pass e il contrasto ai No Vax, ma si è soffermato anche sulla qualità dei candidati. Inevitabilmente, però, il discorso ha toccato anche il reddito di cittadinanza. Tema tornato attualissimo negli ultimi giorni.

Conte, il Rdc e le liste del M5s a Napoli


Chi propone l’abrogazione di questa misura credo faccia una politica irragionevole nei confronti del Paese – ha dichiarato Conte –. Sono atteggiamenti vigliacchi. Soprattutto se portati avanti da esponenti che godono di trattamenti cospicui da parte dello Stato“, ha affermato Conte. Che, commentando i recenti attacchi al reddito di cittadinanza, si conferma uno dei più convinti sostenitori della misura.


Altro tema caldo, come detto, è quello della composizione delle liste per le prossime amministrative napoletane. Così Conte: “La soglia d’attenzione deve essere elevatissima. Ci siamo tutti raccomandati di vigilare con attenzione per evitare distrazioni e confidiamo che le liste che abbiamo fatto con molta cura siano assolutamente a prova di infiltrazione. Siamo sicuri di questo per i riscontri che abbiamo fatto. Ma il problema è anche nello svolgimento di qualsiasi iniziativa di attività politica. Dobbiamo dare segnali a tutti i livelli“.

Il sì senza riserve a vaccino e Green pass: “Interesse di tutti”


Altra critica che ha riguardato in varie fasi il M5s è quella di aver dato nel tempo asilo a diverse figure che hanno messo in discussione scienza e medicina. Tra cui i No Vax, diversi dei quali sono stati eletti nel Movimento salvo esserne espulsi o fuoriuscirne per propria stessa iniziativa. Sulla questione, però, Conte non vuole ci siano malintesi: “Noi non strizziamo l’occhio ai No Vax, il M5S è sempre stato molto responsabile. Noi siamo per il completamento della campagna vaccinale, discutiamo degli strumenti migliori“.

E anche sul Green pass, la linea ufficiale del M5s è per il sì. “Per il momento andiamo avanti con il Green pass, poi ci confronteremo con Draghi sull’obbligo vaccinale. Il Governo? Continueremo a sostenerlo lealmente e a dare il nostro contributo“, ha garantito Conte.


Nei confronti degli scettici, peraltro, è arrivato anche un appello. “Nessuno vuole imporre obblighi limitando la libertà personale – ha sottolineato Conte –. Però dovete essere consapevoli del fatto che sottraendovi al vaccino rischiate di creare un danno a voi stessi e agli altri. Prima completiamo la campagna vaccinale e prima ripartiamo, non siate egoisti. Fate il vaccino nell’interesse di tutti. Il vaccino è un obbligo morale e un obbligo civico“.


Tag: campagna vaccinaleGiuseppe ConteGreen passM5sNapolino vaxReddito di cittadinanzaVaccino