Atreju, platea gremita e per strada urlano: “Camerata Renzi”

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ad Atreju 2021: “Presidente della Repubblica eletto con campo largo di tutti i partiti”

newsby Vanessa Ciccarelli11 Dicembre 2021



Platea gremita per il penultimo giorno di Atreju 2o21, la rassegna politica di Fratelli d’Italia in piazza del Risorgimento a Roma. Il tema di oggi, sabato 11 dicembre, sono le riforme costituzionali. Tra gli ospiti ci sono Sabino Cassese, Alessandro Sallusti e il leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

Al suo arrivo, qualcuno in strada ha accolto l’ex premier con il saluto “Camerata Renzi”. A margine dell’evento, il leader di Iv si sofferma poi sull’ipotesi di Silvio Berlusconi al Quirinale: “Basta giochi. Il Presidente della Repubblica verrà eletto attraverso un campo largo di tutti i partiti”.

Atreju 2021, Renzi la questione Quirinale: “Presidente rappresenti tutti i partiti”


“Abbiamo detto in tutte le sedi e in tutte le salse che continuare a discutere di nomi è un gioco che non porta da nessuna parte – ha detto Renzi -. A gennaio, quando si inizierà a votare, noi proporremo il metodo più condiviso possibile: per me il Presidente della Repubblica bisognerebbe eleggerlo tutti insieme, da Meloni ai 5 Stelle, da Letta a Salvini. Infine, a chi gli chiedeva se ritenga che possa andare così, ha risposto: “Penso che sia difficile”.

Salito sul palco della rassegna, Renzi ha confermato quanto detto ai cronisti all’esterno. “Per l’elezione del Presidente della Repubblica invito all’unione di tutti i partiti politici italiani: da Fratelli d’Italia al Movimento 5 stelle, da Forza Italia al Partito democratico. Lo si deve fare per un dovere istituzionale. Draghi? Starebbe bene al Quirinale come a Chigi, a scapito di Conte che poverino non era capace”.

“Con l’Italicum FdI sarebbe al governo, non vi lamentate”


“Sicuramente chi ha ricoperto, nella storia, almeno un ruolo da Presidente di Camera o Senato ha una caratteristica in più ma a prescindere io sogno di eleggere un Capo dello Stato a larga maggioranza – ha aggiunto ancora il fondatore di Iv -. Mi tengo le mani libere dai giochi del Quirinale? L’importante è averle pulite”


Renzi, poi, è passato a parlare del futuro della politica italiana a livello di Parlamento, con una battuta ironica rivolta proprio a Fratelli d’Italia. “Non so chi vincerà alle prossime elezioni, se destra o sinistra. Certo è che entrambe cambieranno molto durante questi anni. Se fosse passato l’Italicum ora sareste al Governo, quindi non vi lamentate”.

Prima ancora dell’inizio della festa di Fdi era chiaro che il Quirinale sarebbe stato un tema centrale ad Atreju. Lo dimostrano anche le parole del leader della Lega, Matteo Salvini, che ieri ha ribadito il sostegno alla corsa di Berlusconi al Colle. “Penso che il centrodestra unito, finalmente dopo anni e anni, abbia l’onore, l’onere e il dovere di essere determinante e compatto nella scelta del prossimo Presidente della Repubblica, che spero non abbia in tasca la tessera del Pd.


Tag: AtrejuMatteo RenziQuirinale