Expo, Di Maio: “Il Padiglione Italia rappresenta bene il nostro Paese”

Nicola Lener, l’ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti, ha letto il messaggio del ministro degli Esteri prima durante la presentazione del Rapporto 2021 “Esportare la Dolce Vita”

Expo, Di Maio: “Il Padiglione Italia rappresenta bene il nostro Paese”
newsby Alessandro Bolzani16 Febbraio 2022


La bellezza unisce le persone” è lo slogan più rappresentativo del Padiglione Italia. Per metterlo in pratica, il nostro Paese si è presentato a Expo 2020 Dubai portando con sé i lati migliori del made in Italy. Considerando l’elevato numero di visitatori e la grande popolarità del Padiglione Italia, non è sbagliato parlare di una scommessa vinta in pieno. Anche Luigi Di Maio sembra condividere una posizione simile. Il ministro degli Esteri ha speso delle belle parole nei confronti del Padiglione nel messaggio preparato per l’evento di presentazione del Rapporto 2021 “Esportare la Dolce Vita”, organizzato da Confindustria e Sace.

Di Maio: “Il bello e ben fatto si adatta perfettamente al Padiglione Italia”

La bellezza è al cuore della partecipazione dell’Italia a Expo 2020 Dubai. ‘Il bello e ben fatto’ si adatta perfettamente al Padiglione Italia, il cui tema è ‘La bellezza unisce le persone’. Il padiglione in sé è una presentazione straordinaria delle caratteristiche più distintive del nostro Paese, che sono l’avanzamento tecnologico legato alla tradizione”, spiega Di Maio. Nicola Lener, l’ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti, ha letto il messaggio durante l’evento di presentazione. “Il rapporto presentato oggi mostra come nonostante l’impatto della pandemia, i prodotti del ‘bello e ben fatto’ rimangono una forza trainante chiave per l’export e l’economia italiana. Secondo il rapporto, questi valgono ben 135 miliardi di euro. Questo prova che la qualità è una caratteristica distintiva della produzione italiana e una chiave della sua attrattività nei mercati avanzati ed emergenti. Gli Emirati Arabi Uniti sono il secondo mercato potenziale per questi prodotti tra i Paesi emergenti”.

Durante la presentazione del report, i vertici di Confindustria e Sace hanno posto l’attenzione su settori chiave quali la ceramica, la cosmetica, la nautica e l’industria automobilistica. Non è mancato un focus sui tre pilastri portanti: Fashion, Food, Furniture.
Barbara Beltrame Giacomello, Vice Presidente di Confindustria per l’Internazionalizzazione, ha sottolineato che “l’Italia può davvero essere un partner ideale per gli Emirati Arabi Uniti, Paese strategico tra gli emergenti per potenziale di esportazione del Made in Italy”.


Tag: Expo Dubai 2020Luigi Di Maio