Ucraina, ballerino italiano arrivato a Roma: “Non mi sembra vero”

Il ballerino, rimasto bloccato in Ucraina in seguito allo scoppio della guerra, è tornato in Italia grazie alla Farnesina

newsby Redazione4 Marzo 2022



Dopo l’inizio della guerra in Ucraina, molti cittadini hanno lasciato il Paese per cercare un luogo sicuro in cui restare. Alcuni di loro sono arrivati in Italia, grazie anche a varie iniziative umanitarie avviate negli ultimi giorni. Inoltre, anche tanti italiani che erano in Ucraina per motivi di lavoro sono tornati nella Penisola. È questo il caso di Giordano Signorile, un ballerino barese di 19 anni che era rimasto bloccato a Kiev. “Sono in Italia e presto sarò a casa. Ancora non mi sembra vero. Sono incredulo e molto contento. Ringrazio infinitamente l’Osservatorio anti molestie“, ha dichiarato in un video girato dopo essere atterrato a Roma. Il filmato in questione è stato pubblicato sulla pagina Facebook “Sos italiani bloccati all’estero“.

Signorile, rimasto bloccato a Kiev dopo lo scoppio della guerra, è stato salvato mercoledì mattina nel corso di un’operazione dell’intelligence italiana e della Farnesina. Prima è stato portato in Moldavia e poi Romania. Da lì è riuscito ad arrivare a Roma tramite un volo di linea.

Ucraina, il sindaco di Venezia accoglie in casa due mamme con tre bambini


Un’altra buona notizia riguarda l’imminente arrivo in Italia di due donne ucraine con i loro tre figli. I cinque saranno ospitati nell’abitazione del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che si trova a Tarù, una frazione di Mogliano Veneto. “Staranno con la mia famiglia – ha detto Brugnaro -, con i miei bambini. Penso che tanti veneti e tanti italiani stiano facendo questo perché la pace comincia più che dalle dichiarazioni, dai piccoli gesti“. “È una cosa drammatica per l’Ucraina – ha proseguito – è una cosa pazzesca quella che sta facendo Putin. Dobbiamo cominciare a spiegare ai nostri bambini, quanto la pace non sia mai scontata“.


Tag: Ucraina