Pasqua, a Torino le uova che aiutano il popolo ucraino

È l'iniziativa della cioccolateria Ziccat, che non è nuova a devolvere in beneficienza parte del ricavato derivante dalle uova di Pasqua

newsby Sara Iacomussi15 Aprile 2022



L’Ucraina sta vivendo un momento a dir poco critico e ogni possibile aiuto è prezioso. È in quest’ottica che si inserisce il progetto della cioccolateria Ziccat di Torino, che devolverà il 50% dei ricavi delle uova di Pasqua vendute in questi giorni al Paese martoriato dalla guerra.

Per questa Pasqua abbiamo deciso di collaborare con il Sermig e NutriAid per aiutare per l’emergenza Ucraina. Il 50% di queste uova verrà devoluto, siamo arrivati a 1000 uova ma i dati precisi del ricavato li sapremo solo lunedì, sperando che in questi pochi giorni che restano ne vengano acquistate altre “, spiega Lorenzo Melchiorre, cioccolatiere responsabile di Ziccat. “Noi ogni anno cerchiamo sempre di partecipare insieme a delle Onlus per fare beneficienza, anche durante il Covid abbiamo donato del cioccolato agli ospedali, come il Regina Margherita e il Maria Vittoria. Ci sembrava la strada migliore quest’anno quella di aiutare il popolo ucraino in difficoltà“, aggiunge Melchiorre.

Le caratteristiche delle uova di Pasqua

Per questa iniziativa abbiamo deciso di realizzare due tipi di uova di Pasqua: al cioccolato al latte o fondente (60%). Il dolce pesa 250 grammi e contiene una sorpresa. Realizziamo le uova in maniera abbastanza artigianale. Innanzitutto temperiamo il cioccolato e lo mettiamo in uno stampo. Poi lo facciamo girare in un’apposita macchina e, quando si sta per solidificare, lo apriamo e aggiungiamo la sorpresa. Dopodiché lo richiudiamo e lo mettiamo in frigorifero. Poi sarà pronto per essere incartato“, spiega Melchiorre.


Tag: goodPasquaUcraina