Milano, locale aperto ma nessun cliente a pranzo: “Temono le multe”

L'iniziativa #IoApro nel capoluogo lombardo

newsby Francesco Maviglia7 Aprile 2021



Il ristorante FLOW Experience di Milano ha deciso di aderire all’iniziativa #ioApro Lombardia, restando dunque aperto nonostante le restrizioni anti-Covid. I risultati, però, non sono stati quelli sperati. I clienti sono pochi, anche a causa dei timori legati alle possibili multe.

Noi abbiamo aderito all’iniziativa di #ioApro Lombardia, proprio per tenere aperto in questo periodo. L’abbiamo fatto perché la situazione è diventata ingestibile e il titolare è in difficoltà. I pochi soldi in più che riusciamo a guadagnare restando aperti aiutano a coprire le spese di gestione del ristorante. Noi, a prescindere dal colore della Regione, restiamo aperti, quindi chi volesse può mangiare al tavolo. Finora però nessuno si è seduto per consumare nel locale“, spiega il giovane cameriere del ristorante. “Credo che la poca affluenza“, continua, “sia dovuta alla paura di ricevere una multa“.

“I clienti hanno paura delle multe”

Della stessa opinione anche la collega Barman del locale: “La zona rossa non favorisce certo l’affluenza, ma più che il contagio, i clienti temono le possibili multe, come loro stessi ci dicono quando li invitiamo ad accomodarsi al tavolo”“. “Di base sono d’accordo con il pensiero di #ioApro, perché penso che dopo un anno i ristoratori abbiano il diritto di ripartire con il proprio lavoro. Non sono però d’accordo quando una protesta pacifica si trasforma in una rivolta che va a finire male“, aggiunge.


Tag: ioaproMilano