Un utente ha trasformato un pad della Fisher-Price in un controller Xbox

Dylan “Rudeism” Beck ha trasformato un semplice giocattolo in una periferica con cui giocare ai giochi disponibili per la piattaforma di Microsoft. Premendo i tasti vengono riprodotti dei buffi suoni

Il Fisher-Price Laugh & Learn Game & Learn Controller
Foto Twitter | @rudeism
newsby Alessandro Bolzani2 Maggio 2022


Spesso e volentieri i modder ha dimostrato di ritenere “posso farlo?” una domanda migliore di “perché dovei farlo?”. Nel corso degli anni gli esponenti di questa community hanno dato prova di possedere un ingegno e una creatività fuori dal comune, unite a un pizzico di follia (che non guasta mai). C’è chi ha giocato alla Xbox con un pad del Nes, chi ha creato dei Joy-Con speciali partendo da un pad del GameCube e chi ha finito Dark Souls 3 usando un singolo pulsante, mappato per riconoscere il codice Morse. Dylan “Rudeism” Beck, l’utente che ha compiuto quest’ultima impresa, si è da poco cimentato in un’altra sfida: trasformare un giocattoloso gamepad della Fisher-Price in un vero e proprio controller della Xbox.

La trasformazione del pad Fisher-Price

Il Fisher-Price Laugh & Learn Game & Learn Controller è un giocattolo elettronico creato per permettere ai bambini più piccoli (dai 6 ai 36 mesi) di iniziare a prendere confidenza con le forme, i colori, l’alfabeto, i numeri e altro ancora in modo semplice e divertente. Anche se ha l’aspetto di un gamepad, non è compatibile con nessuna console esistente e non è stato pensato per interagire con i videogiochi. Tuttavia ciò non ha impedito a Rudeism di modificarlo da cima a fondo, trasformandolo nel controller della Xbox più bizzarro di sempre. Per riuscirci ha smontato il giocattolo e inserito al suo interno una piccola scheda elettronica (Arduino), un joystick a due assi e alcuni microinterruttori, necessari per rendere “reali” tutti i tasti presenti sul pad.

Naturalmente, il gamepad della Fisher-Price ha molti meno tasti di quello della Xbox. Per ovviare a questo problema, Rudeism ha sfruttato un interruttore già presente sul giocattolo per rendere il possibile il passaggio a un set di pulsanti all’altro. Una delle due configurazioni permette di usare lo stick analogico e i tasti “A, B, X, Y”, mentre l’altra rende possibile controllare la telecamera e accedere ai testi start, select e guida. Il lato divertente è che, anche dopo la trasformazione, il controller continua a riprodurre dei suoni buffi quando il giocatore preme i tasti. Giocare a Elden Ring con una periferica simile potrebbe rendere alcuni scontri con i boss a dir poco esilaranti.


Tag: VideogiochiXbox