Sonic Frontiers, nel futuro del porcospino blu c’è l’open world

Il trailer di presentazione mostrato durante i The Game Awards ha mostrato delle ambientazioni sconfinate e lussureggianti, molto vicine a quelle di The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Sonic Frontiers
Le ambientazioni di Sonic Frontiers sembrano davvero affascinanti
newsby Alessandro Bolzani10 Dicembre 2021


Quando si pensa alle serie più amate e allo stesso tempo sfortunate del mondo dei videogiochi, quella di Sonic The Hedgehog è una delle prime che viene in mente. Dopo gli straordinari capitoli in un 2D dei primi anni ’90, la saga è andata incontro a una vera e propria crisi di identità. A dire il vero, il primo passaggio alle tre dimensioni non è stato troppo traumatico. Sonic Adventure e il suo sequel hanno riscosso un buon successo e sono riusciti a ritagliarsi un posto il cuore dei fan. I problemi sono arrivati dopo, quando Sega ha iniziato a cambiare gameplay e atmosfere da un capitolo all’altro, rendendo l’identità della serie sempre più confusa.

Nel corso degli anni ci sono stati ritorni al 2D (come Sonic the Hedgehog 4), flop clamorosi (il “reboot” del 2006) ed esperimenti particolari (per esempio Sonic e gli anelli segreti). Non sono mancati alcuni capitoli molto apprezzati (come Colors e Generations), ma la maggior parte dei nuovi titoli non ha soddisfatto le aspettative dei fan. Nel corso dei The Game Awards è stato presentato il primo trailer di Sonic Frontiers, un nuovo gioco pronto a rivoluzionare ancora una volta il mondo del porcospino blu.

Sonic Frontiers e la struttura open world

L’aspetto che più colpisce di Sonic Frontiers è la scelta di portare per la prima volta il concetto di open world nel gameplay di Sonic. Certo, in alcuni dei vecchi giochi c’erano alcune aree abbastanza ampie e liberamente esplorabili (come Station Square in Adventure), ma nulla di paragonabile a ciò che si è visto nel filmato. È difficile dire come un’ambientazione del genere si sposerà con il gameplay classico di Sonic, basato sulla velocità del protagonista e sulle sequenze adrenaliniche. Il mondo di gioco, che ricorda quello apprezzato in The Legend of Zelda: Breath of the Wild, sembra pensato per l’esplorazione tranquilla e ragionata, non per corse a perdifiato, salti incredibili e scatti rapidissimi. Solo dei futuri video incentrati sul gameplay del titolo potranno sciogliere questo dubbio. Per ora, tutto ciò che si può fare è godersi l’impatto visivo delle ambientazioni, davvero curatissime e ricche di dettagli.

Qualche dettaglio in più sul possibile gameplay del gioco arriva dalle dichiarazioni di Takashi Iizuka, Creative Officer di Sonic Team Usa. L’uomo ha spiegato che Sonic Frontiers rappresenterà un enorme passo in avanti per la serie e permetterà di esplorare enormi aree lussureggianti con la velocità e le abilità tipiche del porcospino blu. È ancora troppo poco per farsi un’idea precisa della struttura del gioco, ma aiuta a fare alcune ipotesi sulle possibile meccaniche che Sega andrà a introdurre in questa nuova avventura. L’uscita del gioco è prevista per le vacanze natalizie del 2022 su PS4/5, Xbox One/Series X/S, Pc e Nintendo Switch.


Tag: Videogiochi